Nella “sagra degli errori”, Casarsa vince a Portogruaro

Il team di De Stefano costringe i veneti a soli quarantuno punti segnati: determinante il primo periodo.

La Polisportiva Casarsa vince sull’ostico parquet di Portogruaro, in un match a basso punteggio: 41 – 51 il risultato finale a favore della truppa di De Stefano, che conquista un successo in trasferta molto importante.

Fin dal primo periodo è chiaro che i veneti non sono “in palla” dal punto di vista offensivo: sette punti in dieci minuti segnati durante il primo periodo, con la squadra di Ostan che non si sblocca. La Polisportiva Casarsa si porta avanti di nove lunghezze (7 – 16), poi nel secondo periodo qualcosa migliora per i padroni di casa: Fantuz (13) riesce a trovare qualche spunto importante, ma dall’altra parte l’impatto corale della squadra di De Stefano permette agli ospiti di rimanere sempre avanti.
Dentro l’area, Prenassi si fa sentire contro i lunghi veneti e, all’intervallo lungo, il tabellone luminoso recita 19 – 25: +6 per la Coop, che poi nella ripresa si fa quasi raggiungere da Portogruaro.

Contesa sempre piuttosto “arida” in quanto a canestri segnati, 29-33 al trentesimo minuto, poi sono bravi i biancorossi a tenere duro nell’ultimo quarto. L’apporto di Cristante, Prenassi e Franzin è fondamentale per Casarsa, che alla fine, con una gran prova difensiva, costringe i veneti a soli quarantuno punti segnati, vincendo di dieci e proseguendo la propria cavalcata in testa alla classifica, in coabitazione con Sacile.

PORTOGRUARO – CASARSA   41 – 51

Pallacanestro Portogruaro: Marpino 2, Fantuz 13, Labelli 1, Baruzzo 7, Bragatto ne, Piasentin 6, Visentin, Marcon 5, Faorlin ne, Tamassia 2, Nosella 5, Fabrici. All. Ostan
Coop Polisportiva Casarsa: Rizzi 3, Biasi ne, Bondelli 5, Cristante 12, D’Angelo 2, Costantini, Franzin 8, Cristofoli 4, Pignaton 5, Prenassi 9, Casagrande 1, Perisan 2. All. De Stefano

Parziali: 7-16, 19-25, 29-33