Balzo in avanti dell’OMA: Sgt battuta

Il team giallonero, guidato in panchina per la prima volta da Matija Jogan, si sblocca e vince contro le "cugine" biancocelesti.

Si tinge di giallo-nero il parquet dell’Alma Arena, dove si è disputato il primo derby triestino del 2017. Le ragazze dell’Oma non deludono le aspettative e guidate dal neo eletto Coach Jogan piegano le scostanti ragazze della Sgt per 52 a 46. Le padrone di casa entrano in partita solo a intermittenza, concedendo alle ospiti azioni in attacco buone e decisive.

La partita inizia con un ritmo lento, poi immediatamente la musica cambia. Con una manciata di azioni le ospiti si portano subito in vantaggio per 6-0. Dopo il time-out, le casalinghe entrano in partita piú concentrate e agguerrite e dimostrano di saper penetrare con determinazione la difesa avversaria. A fine quarto il tabellone segna 11-12 per le biancocelesti. L’Oma però ha grinta e coraggio da vendere e non si fa intimidire dalla rimonta delle avversarie: in pochi minuti, sfruttando ogni occasione in attacco, accumula punto su punto. La squadra di casa non apparecchia però una reazione sufficiente a placare l’avanzata delle ospiti: negli ultimi minuti del quarto Filippas firma un 3/3 da tre, terminando 21 a 32.

Dopo la pausa lunga la partita diventa un alternarsi di alti e bassi per entrambe le squadre.  Spicca un timido tentativo da parte della Sgt di colmare il divario sul tabellone, alternando difese a zona a tre e a due, ma a giocare a sfavore sono anche le basse percentuali al tiro allineate ai valori precedenti. I punti di distacco con la squadra ospite viaggiano da -16 a -10, che al termine del quarto si cristallizzano su 39 a 42. L’ultimo quarto non si discosta dai precedenti: le guardie dell’Oma tengono salde le redini del gioco, le biancocelesti si prendono poche occasioni al tiro, mentre le palle perse in attacco concedono ulteriori occasioni alle giallonere.

Negli ultimi due minuti di gioco la Sgt riesce progressivamente ad accorciare il divario fino a 46 a 52, ma ormai la partita è decisa. Se da una parte l’Oma ha dimostrato di essere pronta al cospetto del nuovo allenatore, la Sgt ancora una volta – come accaduto a Monfalcone – non riesce a trovare lo stimolo per rientrare in partita nei momenti di difficoltà. Finisce così il girone di andata – con la Sgt ferma a quota 6 e l’Oma a quota 4.


GINNASTICA TRIESTINA – OMA TRIESTE   46 – 52

Ginnastica Triestina: Zacchigna 2, Samez, Prodan, Vesnaver 10, Bossi 13, Valeri, Ritossa 3, Puzzer ne, Città 3, Tonsa 4, Nardella 11, Gelleti. All. Chermaz
Oma EMT Trieste: Milic 6, Castelletto 10, Gatti, Manin 10, Filippas 11, Policastro, Abrami 4, Volpe ne, Sodomaco, Sacchi 2, Gottardi 9, Tiberio ne. All. Jogan

Parziali: 12-11, 21-32, 29-42
Arbitri: Petronio e Bonano di Trieste