La Tramec Cento prova a risalire la china

Dopo aver interrotto la striscia negativa di tre sconfitte, i biancorossi si confronteranno con il Golfo Piombino per proseguire il trend.

Marco Contento, playmaker triestino classe 1991

Dopo aver battuto Oleggio ed essersi lasciata alla spalle le tre sconfitte consecutive con cui si era aperto il mese di novembre, la Tramec cerca di risalire la classifica tramite la Toscana: provengono infatti dalla regione di cui Firenze è il capoluogo le prossime tre avversarie dei biancorossi che, dopo la trasferta di Piombino, ospiteranno al Pala Ahrcos Bottegone prima e l’ancora imbattuta capolista Cecina poi.

Il primo ostacolo sulla strada di Cento è, come detto, il Basket Golfo allenata da coach Padovano, che alle ore 18 di domenica sfiderà capitan Caroldi e soci al Palatenda di Largo Caduti Sul Lavoro. Piombino, che attualmente condivide la quinta piazza in graduatoria con la stessa Cento, Rimini e San Miniato, è un’ambiziosa formazione che, proprio come gli emiliani, è tuttora alla ricerca di una maggior continuità in termini di risultati, date le cinque vittorie e le quattro sconfitte sin qui racimolate. La squadra è basata principalmente su tre atleti che viaggiano oltre i 16 punti e i 30 minuti di media a partita: si tratta del playmaker Venucci, mancino con precedenti a Castelfiorentino e Livorno, e delle ali Genovese, affidabile tiratore siciliano con trascorsi alla Fortitudo Bologna e a Montichiari nonché giocatore che tira col 52% da 3 punti su circa 6 tentativi a gara) e Mario Gigena, argentino di nascita ma cresciuto tra Livorno e Jesi e successivamente protagonista con la nazionale italiana, con cui ha vinto il bronzo ai Giochi del Mediterraneo di Tunisi nel 2001, e con l’Olimpia Milano, con cui ha disputato e perso una finale di Serie A nel 2005, quella passata alla storia per il canestro decisivo di Ruben Douglas, che fu convalidato soltanto in seguito a “instant replay”.

Il quintetto base piombinese è completato dal centro Persico (oltre 9 punti e 5 rimbalzi di media a partita) e dalla guardia Iardella, ex Napoli. Dalla panchina escono il centro Franceschini, l’ala Bianchi e gli esterni Guerrieri e Pedroni. Al seguito di capitan Caroldi e soci in provincia di Livorno, sono annunciati circa cinquanta leoni. Arbitreranno la gara Vitaliano Battista di Firenze (FI) e Marco Venturi di Siena (SI).