La Synergy è più dinamica: Costone Siena costretto alla resa

Non basta un discreto inizio a Nepi e compagni, che dal secondo quarto in poi non vedono più gli avversari.

Un attacco della VisMederi Costone Siena.

 

 

Un’altra dura sconfitta da digerire per la Vismederi Costone, contro una squadra, la Synergy Valdarno, apparsa senza dubbio più completa e dinamica. Questa volta però il dito va puntato contro un arbitraggio che francamente ha lasciato molto a desiderare, penalizzando i senesi che a ogni minimo contatto venivano sanzionati, mentre sull’altro fronte si è lasciato molto correre anche su azioni fallose al limite del clamoroso, ma anche questo fa parte del gioco. I valdarnesi, beninteso, hanno ampiamente meritato il successo, anche se la partenza bruciante del Costone aveva fatto ben sperare (5-0 al 1’, 8-3 al 2’). Poi Daniel, giocatore eclettico color cioccolata, inizia lo show personale e la Synergy, ottenuto il pareggio al 5’, dà il via alla propria cavalcata vincente, fatta di gioco ben orchestrato, con buona circolazione di palla e ritmi sostenuti, mentre in difesa la zone-press ordinata da coach Giuliana mette in difficoltà i gialloverdi. E’ così che matura il 10-16 del 7’, che diventa 17-27 al 17’ firmato con una tripla da Mascherini. Anche sotto le plance, non avendo un pivot di riferimento, la VisMederi va in sofferenza, con Barchielli sempre pronto a colpire una volta ricevuto palla (19-33 al 17’). Al riposo si va con un -17 da recuperare per i ragazzi di PF Binella, che ancora una volta sono costretti ad accusare la supremazia degli avversari.

La seconda parte del match non regala grosse emozioni: i direttori di gara, sempre più impegnati a fare i protagonisti, eccedono in errori madornali, non lasciando scampo a un epilogo che anche alla fine del terzo periodo appare inevitabile per i padroni di casa che al 25’ fanno registrare un impietoso 26-50, con Giuliana e ancora David protagonisti assoluti. Il resto è solo sofferenza per un Costone che con la zona riesce a rosicchiare qualcosa (36-52 al 29’), grazie anche ai canestri di Corzani e Benincasa, che sommati a qualche incursione di un Alessandro Nepi, ancora una volta sorvegliato speciale, producono qualche punto in più, da sommare a un carnet ancora una volta deficitario. Nell’ultima frazione la Synergy non molla la presa, facendo registrare percentuali al tiro di tutto rispetto: 19/39 da 2, 10/25 da 3, 17/21 nei liberi.

COSTONE SIENA – VALDARNO   54-80

VISMEDERI COSTONE SIENA: Catoni 5, Giannini 2, Nepi Al. 12, Corzani 17, Benincasa 17, Manetti, Rosa, Toscano, Nepi An 1, Stanzione, All. Binella.
SYNERGY VALDARNO: Innocenti 3, Daniel 17, Barchielli 12, Brandini 8, Pelucchini 9, Giuliana 16, Mascherini 8, Basilicò 3, Mecaj 2, Dainelli 2. All. Giuliana.

ARBITRI: Baccianti e Borselli.
Parziali: 15-20, 24-41, 36-50.