Il Sistema Pordenone ci prova, ma alla fine è Fogliano a esultare

I pordenonesi non possono schierare Kos per un problema burocratico, ma riescono a difendersi alla grande contro una Geoclima che esce dal Forum con i due punti in tasca.

Samuele Prenassi, buona prova la sua.

 

Per un problema burocratico Kos deve seguire la partita dalla tribuna, non mancando di incitare i compagni sul parquet. I pordenonesi iniziano molli in difesa e fanno spesso confusione in attacco.

Il 9-8 del 5 minuto è l’unico vantaggio casalingo, poi gli ospiti trovano senza troppi patemi il canestro. Il quarto si mantiene comunque equilibrato fino a 2 minuti dalla fine, quando Tagliamento segna subendo fallo e non sbaglia il singolo addizionale, avvicinando il Sistema sul – 2 (14-16). Solo venti secondi dopo, l’esperto Luppino risponde con un’azione analoga, e riporta gli isontini a 5 punti di vantaggio. E’ l’inizio di un break di 11 a 2 per gli ospiti, che si conclude sulla sirena con una tripla di Dalla Pozza. Il Sistema accusa il colpo e disputa un secondo quarto a bassa intensità, così Fogliano allunga a più 15 e risponde puntuale ai tentativi di riavvicinamento dei padroni di casa. Sul 28-44 con cui le squadre vanno negli spogliatoi, buona parte del pubblico teme una batosta.

Nel terzo quarto la musica non sembra cambiare e, a metà tempo, una tripla di Deana, segna il 34-51 esterno. La temuta imbarcata però non arriva, i rimbalzi di Moro (11 alla fine) e l’ottimo impatto sulla gara di Prenassi tengono infatti in vita il Sistema. Dal Moro segna una bomba da lunghissima distanza, prendendosi poi altri due punti con una penetrazione centrale. A 1′ e 22” dalla fine del terzo quarto, grazie ad un parziale di 13 a 2, i padroni di casa riaprono la partita portandosi a meno 6 (47-53). A questo punto Fogliano si riprende, grazie all’esperienza di alcuni suoi elementi, con un mini parziale di 6-1 che li porta all’ultimo quarto con un vantaggio rassicurante (48-59).

Nell’ultima frazione il Sistema ci prova, anche perchè gli ospiti non sono brillanti come all’inizio della gara. Non arriva però un altro parziale significativo, anche a causa dei troppi liberi sbagliati (il 4 su 14 finale dalla lunetta non ha bisogno di commenti).
Finisce con la vittoria di Fogliano per 70-62. Il Sistema degli ultimi due quarti ha lasciato buone sensazioni ma, per le prossime gare servirà mantenere la stessa intensità per tutti i quaranta minuti. Tra le note positive sicuramente la prestazione di Samuele Prenassi che, in coppia con Moro, ha creato parecchi problemi ai lunghi ospiti.

Il successo di Grado su Fagagna relega il Sistema all’ultimo posto solitario del girone. Serve una scossa immediata, a partire da Sabato prossimo, quando i ragazzi di Bosini saranno ospiti della Ferroluce Romans.

Sistema Pordenone – Fogliano 62-70 (16-27, 28-44, 48-59) 

Sistema: Lucas 13, Tagliamento 7, Bomben, Dal Moro 7, Moro 17, Gri 2, Venaruzzo, Begiqi 10, Prenassi 6, Valente NE. All. Bosini
Fogliano: Luppino 9, Sdrigotti, Deana 17, Dreas 14, Visintin 12, Cossi, Tanzariello 4, Dalla Pozza 7, Raccaro 7, Alberto Piani. All. Zuppi.

ARBITRI Toffolo di Pordenone e Nardi di Aviano
NOTE Tiri liberi: Sistema 4 su 14, Fogliano 12 su 19. Da tre punti: Sistema 3 su 16, Fogliano 4 su 17. Uscito Gri per 5 falli al 34′.