La Stella Azzurra Roma anticipa il match contro Il Globo Isernia

Il giovane Emanuele Trapani, protagonista dell'ultima vittoria contro Fondi: "Il nostro obiettivo finale sono i 20 punti, quota-salvezza importante".

Emanuele Trapani, play/guardia della Stella Azzurra Roma.

Ultimo impegno del 2015 per la Stella Azzurra Roma nella Serie B maschile. Oggi, mercoledì 16 dicembre, la squadra di Germano D’Arcangeli chiude il suo anno solare nella terza serie nazionale con la trasferta sul campo de Il Globo Isernia, in programma alle ore 20 per l’anticipo del quattordicesimo e penultimo turno d’andata del girone C. Anticipata e vinta a fine novembre la partita casalinga della tredicesima giornata contro la Luiss Roma, gli stellini termineranno dunque in Molise le fatiche di campionato prima dell’arrivo del nuovo anno.

Dopo il trionfo di sabato scorso a Fondi per 67-66, la squadra nerostellata è attesa dal nuovo scontro-salvezza in casa dell’avversaria molisana, che in classifica occupa la dodicesima posizione con 6 punti, 2 lunghezze e 1 gara in meno rispetto a Radonjic e compagni. Isernia viene da due sconfitte consecutive (4 nelle ultime 5), ma nel turno in casa di domenica scorsa si è arresa soltanto per 52-57 di fronte a quella Palermo che era passata con grande autorità in casa stellina un paio di settimane fa. Nella formazione allenata da Ciro Cardinale i principali terminali offensivi sono due ex Stella Azzurra, la 21enne guardia-ala Alessandro Guagliardi (17.0 punti in 30.3′ di media, col 37% al tiro da tre in 8.5 tentativi ad incontro) e il 22enne capitano Mirko Gentili (16.5 punti+5.7 assist in 35.0′), che da un paio di settimane sono stati raggiunti da un altro ex stellino, la 21enne ala-pivot Giovanni Esposito, rinforzo del mercato di riparazione del club molisano.

EMANUELE TRAPANI In casa Stella si sentono ancora gli effetti positivi del successo al fotofinish di Fondi. Oltre a 2 punti fondamentali nella lotta per non retrocedere, il match in terra pontina resterà tra i ricordi più belli della sua primissima fetta di carriera tra i senior per Emanuele Trapani. Il primo tempo del 16enne play-guardia abruzzese è stato da record, la clamorosa sfuriata realizzativa da 18 punti in 11 minuti ha confermato il potenziale offensivo a disposizione del giovane stellino. Trapani si è rivelato un “bomber” anche su internet: nel giro di nemmeno 24 ore il video con gli highlights della sua serata di Fondi ha raggiunto oltre 20mila visualizzazioni e 110 Mi Piace sulla pagina Facebook ufficiale della Stella Azzurra Roma, mentre 2500 volte è stato visto su Youtube. La sua prova da 21 punti complessivi ha riportato alla mente i 28 con cui un altro classe ’99 nerostellato, Lazar Nikolic, aveva marchiato il precedente blitz stagionale in trasferta della Stella a Maddaloni.

“E’ stata un’emozione grandissima per me, ma il merito va dato soprattutto alla squadra, è stata una partita che abbiamo vinto di gruppo: ci siamo parlati per tantissimo tempo e ci siamo detti che l’unico modo per vincere era in difesa – si schernisce Trapani –. Quando sono entrato e ho cominciato a segnare i primi canestri sono andato molto in fiducia, ho visto che stavo facendo tanti punti in poco tempo e mi sentivo bene: davvero una bella sensazione”. In questi giorni gli sono piovuti tanti complimenti, ma i più belli sono quelli arrivati dalla sua Giulianova, da dove lo segue una tifosa d’eccezione: “Mia nonna. Era molto felice, mi ha chiamato per congratularsi, poi ultimamente ha imparato ad usare Facebook, va a vedere tutti i siti di basket, si è rivoluzionata per potermi seguire da lontano…”, sorride Emanuele.

CERCASI BIS Da Fondi a Isernia nel giro di quattro giorni per centrare una classifica che diventerebbe in linea con le aspettative di inizio stagione: “Il nostro obiettivo finale è il raggiungimento dei 20 punti, dove c’è la quota-salvezza, e in questo ruolino di marcia è contemplato anche il successo ad Isernia, che ci permetterebbe di stare esattamente a metà rispetto al nostro obiettivo quando mancherebbe una partita ancora da giocare nel girone d’andata. Quindi, ci tocca vincere. Del resto adesso siamo tranquilli, stiamo diventando una squadra sempre più competitiva. Dobbiamo affrontare Isernia come fatto con Fondi, dove abbiamo avuto molto carattere, molta grinta. Dobbiamo sfoderarli di nuovo”.