Stella Azzurra Roma a valanga contro il fanalino Venafro

Dopo aver chiuso il Città di Roma con un secondo posto, la formazione di Germano d'Arcangeli si impone pesantemente sul Guadagnola e compagni.

La Stella Azzurra Roma non tradisce nella sua prima partita del 2016. Alla ripresa del campionato di Serie B la formazione di Germano D’Arcangeli non si fa scappare la vittoria nell’impegno casalingo contro il fanalino di coda Al Discount Dynamic Venafro, battuto per 92-61 nella quindicesima e ultima giornata del girone C della terza serie nazionale. Mai veramente in discussione il risultato per Radonjic e compagni, che girano così la boa della prima parte della regular season con un bilancio di 6 vittorie e 9 sconfitte che vale il mantenimento dell’undicesima piazza solitaria della classifica.

Nel ritorno agli impegni del campionato dopo la prestigiosa parentesi internazionale dell’Adidas NGT Città di Roma, che a fine dicembre ha visto l’U18 stellina chiudere al secondo posto con la sconfitta nella finalissima contro il Mega Leks Belgrado – qualificatosi così alla Final Eight di Berlino dell’Eurolega U18 –, il quintetto nerostellato (a riposo precauzionale Donato Vitale) è partito subito concentrato al punto giusto contro i molisani di Arturo Mascio, buon gioco corale e Da Campo top scorer con 6 punti per il 24-12 di fine primo quarto. Nel secondo parziale sale in cattedra Trapani, il play-guardia originario di Giulianova segna 11 punti, dall’altra parte Guadagnola prova a replicare mettendone 13 ma sul finire di frazione non può fare nulla di fronte all’8-0 stellino marchiato dalla tripla del solito Trapani, dalla schiacciata con fallo di S. Nikolic e dal canestro allo scadere di Radonjic per il +20 del 20°, 52-32.

Ad inizio ripresa gli ospiti scattano meglio guidati da Tamburrini e Minchella, una tripla di quest’ultimo sembra rimetterli in carreggiata (56-45 al 23°), ma in realtà la Stella è velocissima a riandarsene trovando con 4 punti di fila di Andrea Antonaci il nuovo +20, 67-47 al 28°. Sebbene i molisani vincano il terzo quarto per 15-18, i padroni di casa iniziano l’ultimo periodo sul confortante +17 (67-50), dilatato presto ad un divario incolmabile dal 3/3 da tre di Lazar Nikolic che chiude tutti i discorsi a 6′ dal termine del match (78-57), la cui sirena finale fissa il +31 conclusivo.

Ben 6 gli uomini in doppia cifra di punti per D’Arcangeli, col 16enne Emanuele Trapani miglior marcatore con 20 punti in uscita dalla panchina (3/7 da tre), cui aggiunge anche 7 assist, seguito dai 15 di Mattia Da Campo, dai 13 di Todor Radonjic e dai 10 a testa di Lazar Nikolic, Stefan Nikolic e Tommaso Guariglia, che chiude con la doppia doppia degli 11 rimbalzi. Per Venafro 22 punti all’esordio del neoacquisto Dario Guadagnola, 17 di Mario Tamburrini e 15 di Raffaele Minchella, gli unici tre andati a segno per gli ospiti in tutto il primo tempo.

Nel prossimo turno la Stella Azzurra aprirà il suo girone di ritorno con la trasferta del giorno della Befana sul campo del Computer Gross Empoli, in programma alle ore 18 di mercoledì 6 gennaio: da vendicare ci sarà la sconfitta dell’andata all’Arena Felici, dove il 26 settembre scorso i toscani dell’USE si imposero per 52-62.

STELLA AZZURRA ROMA – AL DISCOUNT DYNAMIC VENAFRO 92-61 (24-12, 52-32, 67-50)

STELLA AZZURRA: Da Campo 15, Nikolic L. 10, Radonjic 13, Antonaci 6, Nikolic S. 10, Ulaneo 5, Guariglia 10, Trapani 20, Seye 3. N.e. Vitale. Coach: D’Arcangeli; assistenti: Santini, Cottignoli, Baiardo.
VENAFRO: Cancelli 1, Minchella 15, Bandera, Tamburrini 17, Fossati 3, Chiari 3, Montanaro, Guadagnola 22, Brusello. Coach: Mascio.

ARBITRI: Cirinei di San Vincenzo (LI) e Fabbri di Cecina (LI).