Niente effetto panettone: l’Abf vince a Venezia e si prepara per Udine

Coach Banello: "Le partite dopo le feste sono sempre quelle più pericolose, ma le ragazze sono riuscite ad interpretare al meglio il match con Venezia".

La pausa di fine anno non ha interrotto il flusso vincente dell’Abf. In una gara trappola quale poteva essere quella di Venezia, la squadra di coach Banello ha giocato un’altra partita di grande abnegazione e concentrazione, concedendo solo 41 punti alle avversarie e riuscendo così a mantenere salda la seconda posizione in classifica.

Una posizione che fa sì che sabato alla Verde alle 20 possa andare in scena un derby regionale tra prima (Udine) e seconda (Abf), partita che resterà una cartolina di questa stagione, comunque vada a finire. Anche per questo le ragazze biancocelesti hanno voluto a tutti i costi il successo sulla Virtus: le monfalconesi hanno sempre condotto la partita, a tratti l’hanno dominata (+16 il massimo vantaggio) per poi gestirla con bravura e freddezza anche quando le veneziane, con il controbreak, sono tornate a -4. La scelta di difendere sempre a uomo è stata azzeccata, mentre in attacco l’Abf ha saputo giocare bene soprattutto contro la zona, con una Battistel particolarmente ispirata al tiro da 3 punti, una Croce concreta, una Furlan sempre faro dell’attacco, e una Quargnal che ha realizzato una tripla importante nel momento del break.

“Le partite “post panettone” sono sempre pericolose e devo dire la verità, temevo questa partita – riconosce coach Banello – le ragazze però l’hanno interpretata al meglio, e mi sono piaciute particolarmente soprattutto quando abbiamo resistito al rientro di Venezia. Durante la sosta abbiamo avuto alcune assenze agli allenamenti, e non ci siamo mai ritrovati al completo, anche per questo, nonostante la superiorità tecnica della nostra rosa, pensavo che potessimo rischiare qualcosa”. E adesso arriva la capolista, una gara che l’Abf, partita con obiettivi stagionali diversi rispetto alle friulane ma che adesso si ritrova sorprendentemente nella stessa zona della classifica, può approcciare con grande serenità. “E’ una gara che affrontiamo senza nulla da perdere, consci che contro le squadre forti abbiamo sempre giocato bene e che quindi abbiamo la possibilità di dire la nostra, specialmente potendole affrontare in casa”.


VIRTUS VENEZIA – ABF MONFALCONE  41-50 (8-11, 18-24; 32-36)

TABELLINO ABF: Degrassi 6, Rosso 7, Giulia Furlan 13, Quargnal 3, Cossaro, Sustersich 2, Battistel 10, Rosati, Croce 9, Tossut. Coach: Fabio Banello.