Udine, non basta Di Giuliomaria: vince Milano

La formazione di Lino Lardo tira con cattive percentuali e non riesce a prendere i due punti sul parquet lombardo.

Davide Poltroneri, miglior realizzatore di Udine nella sconfitta a Milano.

L’Apu Gsa Udine inciampa 67-63 a Milano contro l’Urania nella terza di ritorno di B. Vittoria meritata quella dei padroni di casa che tirano meglio rispetto ai friulani (52% contro 34%) e dimostrano maggiore cattiveria agonistica.

Ai bianconeri – senza capitan Vanuzzo infortunato, ma con i rientranti Truccolo e Zacchetti sul parquet – non bastano i quattro uomini in doppia cifra e l’esordio di Di Giuliomaria.

Partita incanalata sui binari dell’equilibrio per tutti i quaranta minuti, con i bianconeri costretti ad inseguire e con basse percentuali di tiro: appena 27 i punti segnati dalla GSA in 20 minuti, nei primi due quarti. Milano, con la coppia Mariani – Torgano (28 punti in due), è riuscita a rimanere avanti ed a terminare anche il terzo periodo con un buon +5: Poltroneri, per coach Lardo, cerca di trascinare i suoi ma non basta visto che alla fine è l’Urania a vincere, con quattro lunghezze di scarto.

URANIA MILANO – APU UDINE   67 – 63

URANIA MILANO: Torgano 13, Paleari 14, De Bettin 7, De Min 2, Mariani 15, Ganguzza 3, Stijepovic 8, Marra 5; non entrati: Bernasco e SIccardo. Coach Ghizzinardi.
APU GSA UDINE: Castelli 11, Zacchetti 6, Nobile 2, Pinton 10, Poltroneri 14, Marchetti 3, Truccolo 4, Ferrari 11, Di Giuliomaria 2; non entrato: Maran. Coach Lardo.

Parziali: 15-13, 32-27, 48-43
Arbitri: Marco Leggiero di Lecce e Denny Lillo di Brindisi.
Note: Tiri liberi: Milano 15/21, Apu Gsa 12/18. Rimbalzi: Milano 35 (De Min 11), Apu Gsa 33 (Castelli, Zacchetti e Di Giuliomaria 5 a testa). 5 falli: nessuno.

Massimo Fontanini