Presentato a Bologna il Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini”

Petrucci: “Bologna vive di basket, una cornice perfetta per un evento così importante”

Gianni Petrucci

Si è svolta questa mattina a Bologna, presso la sede del Circolo Bononia, la conferenza stampa di presentazione del Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini” Kinder+Sport 2016, manifestazione che si giocherà nel capoluogo emiliano dal 23 al 28 marzo (cerimonia d’apertura la sera del 23 marzo a Piazza Maggiore).

“L’amore di Bologna per il basket è sotto gli occhi di tutti – ha affermato il presidente della Federazione Italiana Pallacanestro Giovanni Petrucci – se dopo due anni siamo tornati con il Trofeo delle Regioni in Emilia Romagna vuol dire che a Rimini il Comitato Regionale aveva fatto un ottimo lavoro.

E’ il terzo anno che collaboriamo con Kinder+Sport, il progetto di Responsabilità sociale del Gruppo Ferrero. Istituzionalmente ne condividiamo le finalità per stili di vita più sani per le giovani generazioni e per quella gioia del movimento che ci permette di combattere la sedentarietà e l’obesità infantile. Non è un caso quindi che sia al nostro fianco nel Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini”, una delle nostre manifestazioni principali in campo giovanile.

Il Trofeo delle Regioni porterà famiglie e ragazzi a Bologna, coniugando il buon comportamento con l’impegno in campo. In estate, dopo tanti anni, torneremo a Bologna anche con la Nazionale, il Commissario Tecnico Ettore Messina lo ha fortemente voluto e sono sicuro che tutta Bologna ci starà vicino. Come FIP vogliamo creare il Museo del Basket e una città come Bologna sarebbe la città ideale per ospitarlo”.

“E’ la prima volta che il Trofeo delle Regioni Kinder+Sport si gioca a Bologna, nella capitale della pallacanestro italiana – ha dichiarato Stefano Tedeschi, Presidente del Comitato Regionale FIP Emilia Romagna – per noi è un onore organizzare nuovamente questa manifestazione a due anni di distanza dall’edizione giocata a Rimini. Ringrazio la FIP che ci sostiene e la Regione Emilia Romagna e il Comune di Bologna che fin da subito si sono mostrati entusiasti di poter ospitare la più importante manifestazione giovanile del basket italiano.

Il TDR non è solo attività agonistica, ma anche socialità ed è per questo che abbiamo voluto organizzare anche eventi extra-sportivi. Al PalaDozza il 25 aprile tutte le Rappresentative Regionali assisteranno a “Ragazzi permale”, lo spettacolo teatrale portato in scena dai giovani della Comunità di San Patrignano che ha l’obiettivo di diffondere un messaggio di prevenzione attraverso i racconti di chi ha vissuto una condizione di tossicodipendenza; per Pasqua è stata organizzata per tutti i partecipanti la Santa Messa presso la Cattedrale di Bologna, dove sarà esposta anche l’immagine della Madonna del Ponte di Porretta Terme, patrona della Pallacanestro italiana. Speriamo che possa essere per tutti, giocatori, arbitri, allenatori e famiglie, una settimana da ricordare”.

“Questo è un grande evento sportivo – è il commento di Luca Rizzo Nervo, Assessore allo Sport del Comune di Bologna – che rimarrà nella memoria dei ragazzi che lo giocheranno e degli appassionati che potranno vedere del grande basket giovanile. E’ un torneo speciale, Bologna è orgogliosa di poterlo ospitare perché questa città vive per il basket”.

“Ospitare il Trofeo delle Regioni è un onore per tutta la Regione dell’Emilia Romagna – ha affermato Andrea Rossi, Sottosegretario alla Presidenza della Giunta della Regione Emilia Romagna -. Il basket è lo sport per eccellenza a Bologna, ma in tutta la nostra Regione ci sono società di importanza nazionale. L’Emilia Romagna sta investendo molto sugli eventi sportivi, perché rappresentano un’opportunità per promuovere il turismo sul territorio e perché lo sport, e manifestazioni come il Trofeo delle Regioni ne sono un esempio, è uno strumento importante di socializzazione, aggregazione e abbattimento delle barriere”.

Alla conferenza stampa era presente anche Maurizio Bertea, Segretario Generale della FIP.

Per il terzo anno consecutivo il Trofeo delle Regioni, intitolato alla memoria del suo fondatore Cesare Rubini, avrà come Title Sponsor Kinder+Sport. Il Trofeo delle Regioni Kinder+Sport coinvolge tutte le regioni italiane mettendo di fronte le Rappresentative Regionali Under 14 Maschili (20 squadre) e Under 15 Femminili (18 squadre, prima volta quest’anno per Calabria e Basilicata).

Questa manifestazione è un’occasione di condivisione e di confronto tra tutte le componenti del movimento italiano, rappresenta un momento di crescita non solo per i giocatori ma anche per gli allenatori che sono in panchina, per i giovani arbitri che dirigono le gare e per tutti coloro sono impegnati in questa manifestazione che coinvolge oltre 800 persone tra atleti, arbitri, allenatori, dirigenti e addetti ai lavori.

Diversi gli eventi collaterali al Trofeo delle Regioni Kinder+Sport 2016. Dal 22 al 25 marzo la Nazionale Under 18 Maschile allenata da Andrea Capobianco sarà in raduno a Bologna prima della partenza per Mannheim (Germania), dove gli Azzurri cercheranno di difendere il titolo vinto due anni fa al Torneo “Albert Schweitzer”.

Per il 24 marzo è stato organizzato dal Comitato Regionale un Clinic Integrato per allenatori con relatori i Tecnici Federali Andrea Capobianco, Antonio Bocchino, Giovanni Lucchesi (per la parte relativa al basket) e Maurizio Cremonini (per quello che riguarda il Minibasket).

Il 27 e 28 marzo si svolgerà la Finale Nazionale Under 20 Femminile: semifinali e finale 3°-4° posto ad Ozzano, gran finale al PalaDozza.

Dal 27 al 29 marzo le Nazionali Under 18 3×3, Maschile e Femminile, saranno infine in raduno a Castel San Pietro Terme in preparazione dei rispettivi Mondiali che si giocheranno ad Astana (Kazakistan) dall’1 al 5 giugno.