Calligaris Corno di Rosazzo, il segreto è imporre il proprio ritmo

Le parole di coach Marco Rovere, alla vigilia della sfida con la Vis Spilimbergo: "Non dobbiamo assolutamente sottovalutare l'impegno, i mosaicisti sono capaci di prestazioni notevoli".

Domani, alle 18.30, la Calligaris Csb Corno di Rosazzo scenderà in campo a Spilimbergo contro la Vis nella nona di ritorno di C Gold: arbitri Nicola Fior di Noale (Venezia) e Gianluca Zuglian di Feltre (Belluno).

«La Vis – dice coach Marco Rovere – è una squadra giovane, formata da giocatori di talento, che finora ha avuto un rendimento molto altalenante. E’ capace di prestazioni imprevedibili e per questo non dobbiamo assolutamente sottovalutare l’impegno. La partita dell’andata deve servirci da lezione. Nonostante provenissero da tre sconfitte di fila, i mosaicisti espugnarono il nostro campo in modo netto e con merito facendomi, tra l’altro, un’ottima impressione.

Come al solito, cercheremo di imporre il nostro ritmo e sarà fondamentale la nostra tenuta difensiva, solo così potremo pensare di ottenere il risultato positivo. La regular season è ancora lunga, l’errore più grosso che possiamo fare è pensare di essere già al riparo da brutte sorprese. Basta dare un’occhiata alla classifica per rendersi conto che, prime due a parte, il resto è ancora tutto da decidere».

Massimo Fontanini