Gabriela Szabo a Oderzo per una “domenica speciale”

Per un weekend, lo sport di riferimento non sarà la pallacanestro ma la corsa: l'ex campionessa olimpionica romena sarà presente all'interno di un evento da non perdere.

Oderzo, città di pallacanestro ma non solo: in Veneto, quest’anno, la squadra di Serie C Gold sta un poco soffrendo anche a causa di qualche infortunio illustre, ma comunque non si smette mai di puntare in alto, in qualsiasi sport.

Ecco perchè è giusto soffermarsi su un evento che ricorrerà il primo maggio 2016, proprio nella cittadina opitergina: la ventunesima edizione di “Oderzo Città Archeologica” avrà come testimonial d’eccezione la romena Gabriela Szabo, dominatrice sulla scena del mezzofondo mondiale per un decennio, a partire dalla metà degli anni ’90. La Szabo sarà a Oderzo nel fine settimana della gara. Parteciperà ad incontri con dirigenti sportivi e con i rappresentanti della folta comunità romena dell’Opitergino. Insieme a lei, per prendere parte alla gara, arriveranno a Oderzo anche alcuni atleti di punta della Nazionale romena.

Oggi quarantenne, ritiratasi dalle competizioni nel 2005, è diventata nel tempo Ministro della Gioventù e dello Sport, membro del Women’s Committee della Iaaf, consigliere della Federazione e vice presidente della Federazione romena.

Per una domenica, Oderzo metterà in secondo piano la pallacanestro: in Piazza Grande, si partirà con la Gladiatorum Race (gara con atleti vestiti da antichi romani, sulla distanza di 11,097 Km), poi il Grand Prix Giovani e il Trofeo Mobilificio Vittoria dedicato agli atleti diversamente abili; al pomeriggio, il gran finale con le due prove internazionali che richiameranno al via i migliori azzurri e diversi atleti stranieri, con Gabriela Szabo presente come testimonial d’eccezione.