Belinelli giocherà per Jordan, ma ora c’è la Nazionale

Fonte: Corriere dello Sport a cura di Andrea Barocci

Marco Belinelli giocherà per Mr. Michael Jordan. Solo questo basterebbe per far tremare i polsi, ma l’uomo da San Giovanni in Persiceto ne ha viste tante e non si scompone:

«Sono molto contento e carico per questa nuova opportunità. E per questo cambiamento…»

Il “nuovo” Belinelli in Nazionale

«Sicuramente voglio vincere, e per farlo bisogna essere tutti sulla stessa onda: significa passarsi la palla, difendere, aiutare i compagni. In questo siamo migliorati, grazie soprattutto a Messina, che ci ha aiutati molto. Tutti noi rispettiamo tanto Ettore: quando parla lui, stiamo zitti e ascoltiamo. Il nostro ora è un gioco diverso rispetto agli anni passati, assomiglia molto a quello di San Antonio… (dove il et ricopre il ruolo di vice di Popovich, ndr). Molte chiamate dei giochi sono quelle degli Spurs. Ecco, in questo sono avvantaggiato».

Consiglio ad Alessandro Gentile

«Alessandro è pronto per la NBA: ha talento e forza fisica, deve giocarsi le sue carte negli Usa. Comunque sin dall’inizio del raduno azzurro ho visto tanti giovani interessanti, e ne sono molto contento. Perché, oltre al talento, hanno anche una grande dedizione al lavoro: Mian, Fontecchio, e Abass, uno che parla poco e lavora sodo».