Galli e Rubin, la “strana coppia” da Latisana a Caorle

I due giocatori affronteranno la Serie C Gold, nella prossima stagione; insieme a loro, arriva anche l'ex Pienne Buscaino.

Mattia Galli in palleggio

Colpi di mercato, fra serie C Silver e Gold: parliamo della zona bassaiola, dove in quel di Latisana si registrano due partenze importanti.

Sono quelle del play/guardia Mattia Galli e dell’esterno Matteo Rubin, che se ne andranno in coppia a Caorle (Serie C Gold): Galli, talentuoso giocatore di 194 centimetri classe 1992, in carriera aveva già toccato palcoscenici di categoria superiore con la Pienne Pordenone, e nel passato campionato ha viaggiato a 11.5 punti di media a partita, mostrando lampi di classe inaudita. Si tratta di un elemento che non ha problemi a giocare in due ruoli diversi, sia da playmaker che da esterno, pure se dà il meglio di sé quando porta su la palla: talento ammorbante, riesce a trovare il canestro in svariati modi ed è certamente un giocatore che in C Gold può starci senza problemi.

Matteo Rubin (188 cm, 1986), è un esterno fatto e finito: gran tiro da fuori e dalla media distanza, contropiedista e giocatore che ha ottimo fiuto per il canestro, ha finito il 2015/2016 come miglior realizzatore di Latisana, chiudendo con 14.17 punti di media ad incontro ed un “season high” di 27. Anche lui ha nel suo curriculum cestistico delle esperienze di categoria superiore e, insieme a Galli, formerà un back court di assoluta qualità.

Insieme alla “strana coppia” bassaiola, Caorle ha firmato pure Damian Buscaino, un’altra “vecchia conoscenza” pordenonese mentre ha dovuto rinunciare a Duro Bjegovic, tremendo realizzatore bosniaco che si è accasato in quel di Mestre. Non sono finiti i colpi, per la società veneta, che si guarda ancora attorno sul mercato per cercare di piazzare qualche stoccata di rilievo.