Donzelli (Enel Brindisi): “Vanoli, mi spiace ma devo batterti”

Il cremonese sarà di scena lunedì al PalaRadi: "A vedermi verranno amici e parenti, spero di giocare".

Fonte: La Provincia, a cura di Fabrizio Barbieri

«Dopo la vittoria di domenica scorsa siamo carichi a mille. Mi spiace ma a Cremona siamo pronti per fare il colpaccio». Parole normali per un avversario della Vanoli, strane in questo caso perché a pronunciarle è un cremonese purosangue come Daniel Donzelli. Un giovane, ex giovanili Vanoli, che da quest’anno milita nelle file di Brindisi. Un classe 1996 dal talento cristallino che a Cremona non è riuscito a trovare la sua dimensione.

Un cremonese a Brindisi, come mai? «Con la Vanoli c’è stato un rapporto a livello giovanile, poi le nostre strade si sono separate. Capita».

Come va? «Questa per me è una stagione particolare. Sapevo di essere uno dei giovani del roster ma sto facendo esperienza. Il primo anno vero da giocatore di serie A mi servirà soprattutto per il futuro. Sono contento della scelta fatta».

Ha già giocato qualche minuto comunque. «Sì, sono stato impiegato qualche volta. Lavoro sempre duro per farmi trovare pronto. Questa settimana ci ho messo ancora più impegno per poter giocarmi almeno uno spezzone nel mio PalaRadi».

Ci saranno tanti amici in tribuna a vederla? «Praticamente tutti. Con loro ci sarà pure la mia famiglia. Sarà una giornata particolare per me, la prima volta che incontrerò la Vanoli da avversario».

Come si trova in Puglia? «Benissimo. Il clima è fantastico. Ieri c’erano 23 gradi e il sole. Di certo non rimpiango la nebbia di questo periodo in pianura. Sto conoscendo anche la zona. Tra mare e cibo è un mezzo paradiso».

Come si trova con coach Sacchetti? «Bene. E’ un allenatore davvero particolare con un metodo completamente diverso da tutti gli altri. Punta molto sulla velocità nel trovare il tiro e sull’intensità. Avevo visto in tv molte volte le sue squadre e mi avevano sempre affascinato parecchio».

Pronostico? «La Vanoli è una squadra tosta anche in questa stagione nonostante non sia partita benissimo. Di fatto però noi siamo in forma e sono convinto che vinceremo».