La Leonessa abbraccia Burns: “Brescia? Una grande possibilità”

Il giocatore che aveva già militato in Italia, ai tempi di Montegranaro nel 2012/2013, è il nuovo rinforzo della squadra allenata da Andrea Diana.

“Sono molto contento di essere a Brescia, sono pronto a dare il mio contributo per raggiungere gli obiettivi della società”. Si presenta così Christian Burns, nuovo giocatore della Germani Basket Brescia, appena arrivato in Italia e già messosi a disposizione di coach Andrea Diana in vista della partita di sabato sera contro la Betaland Capo d’Orlando.

Proprio la presentazione della gara con l’Orlandina è stata l’occasione per conoscere meglio l’ala statunitense, arrivato ieri a Brescia e presente presso la sede della Farmacia Ferrari, un’azienda che nella stagione 2016-2017 ricopre il ruolo di Main Sponsor della Leonessa. Assieme al giocatore di Trenton erano presenti il presidente Graziella Bragaglio, il coach Andea Diana e Francesca Robbio, responsabile della comunicazione della struttura di Mazzano.

“Ci troviamo a giocare una delle partite più importanti della nostra stagione, dobbiamo fare due punti importanti per la classifica e per lo spirito – spiega il presidente Graziella Bragaglio -. In più abbiamo il piacere di presentare Christian, che ha già mostrato tanta voglia di giocare e di far parte di questo nuovo progetto. Viene aggiunto a una squadra costruita in estate ed è una pedina importante per dare un supporto al lavoro fatto fino a oggi. Con Capo d’Orlando ci farebbe davvero piacere di avere il palasport pieno, perché la squadra ama sentire il calore del pubblico della nostra città e questo è ciò che ci permette di andare avanti con tanta forza e tanta energia”.

“Quella di sabato è una partita importante, lo sappiamo tutti: lo staff tecnico, la società, i giocatori e il nostro pubblico, che risponderà con grande partecipazione e calore verso la squadra – il pensiero di Andrea Diana, coach della Leonessa -. È importante fare una partita intensa per 40′, è quello il salto di qualità che la squadra ha bisogno di fare in questo momento. Dobbiamo avere continuità per tutto l’arco della partita: Capo d’Orlando è una squadra che oggi gioca con grande fiducia ma noi saremo di fronte al nostro pubblico e dobbiamo provare a gestire il ritmo della gara”.

“Burns? L’impatto è stato molto positivo, le percezioni che avevo avuto parlando con lui al telefono sono state confermate vedendolo sul campo – conclude il coach della Germani, che ha diretto nel pomeriggio il primo allenamento dello statunitense con la sua nuova squadra -. Ha mostrato grande voglia di mettersi al servizio del gruppo, sono sicuro che sarà un’aggiunta importante per alzare la qualità, l’intensità e anche la partecipazione durante gli allenamenti. È un giocatore che da noi può giocare da quattro o da cinque e ci offre tante opportunità diverse. In campo con Landry e Berggren? È una variabile possibile, da scegliere in base alle necessità che si presenteranno durante le partite”.

“Sono molto contento di essere qui e di aver avuto la grande opportunità di tornare in Italia – le parole di Christian Burns, che in Serie A ha giocato con la maglia della Sutor Montegranaro nella stagione 2012-2013 -. Ho capito bene quali sono gli obiettivi del club, ho conosciuto la squadra e la dirigenza e sono molto contento di far parte di questo progetto. Ho sentito molto sulla città e sul calore dei nostri tifosi e sono pronto a dare il mio contributo. Sono consapevole che la cosa maggiore che mi viene richiesta è garantire intensità e lotta a rimbalzo, so che posso dare il mio aiuto alla squadra”.