Adrian Chiera (Baltur Cento): “Con Iseo facciamo il nostro gioco”

L'argentino, romagnolo di adozione, fa il suo pronostico in vista del prossimo match del sodalizio biancorosso.

Dopo le vittorie con San Vendemiano e Milano la Baltur Cento ospita la Argomm Basket Iseo, con palla a due in programma al Pala Ahrcos per le ore 18 di domenica.

Adrian Chiera, le ultime due partite hanno evidenziato una crescita della squadra. Che partita è stata, in particolare, quella con Milano?
«Si, siamo in crescita. Col rientro di Caroldi è tutta un’altra cosa, perché abbiamo ritrovato il cervello che guida la squadra. Sapevamo che Milano era una buona squadra ma il quintetto iniziale ha difeso subito molto bene, poi con le penetrazioni di Bedetti e l’accensione di Pignatti è diventato tutto più facile.».

Al momento sei uno dei principali realizzatori del girone. Sei soddisfatto del tuo rendimento in queste prime cinque giornate di campionato?
«Sono molto soddisfatto ma penso che si possa sempre migliorare, non solo nella questione realizzativa ma anche nell’aiutare i miei compagni a fare dei punti d’oro. In queste prime partite mi sono preso tanti tiri che mi dovevo prendere ma col ritorno di Mattia anche gli altri stanno entrando in ritmo, e questa penso che sia una cosa molto positiva.».

Da argentino di nascita e romagnolo d’adozione, come procede il tuo ambientamento in quel di Cento?
«Bene. Cento è una città piccola, ma con tanta passione per la pallacanestro. Si percepisce, ed è una cosa che mi piace veramente tanto.».

Domenica la Baltur riceve Iseo, matricola che ha appena ottenuto i primi due punti in classifica. Che partita ti aspetti?
«Sarà una partita come tutte le altre. Giochiamo davanti al nostro pubblico e loro non hanno niente da perdere e giocheranno per vincere. Dovremo fare il nostro gioco sin dall’inizio, e portare a casa la partita.».