La Vis Nova vince il derby di Roma contro la Luiss

Terza sconfitta consecutiva per l’ASD LUISS che cede dopo un tempo supplementare al Pala Honey contro la Vis Nova con il risultato di 94-87 in occasione del 12° turno stagionale. Con questo risultato la formazione universitaria resta al 4° posto in classifica ma viene agganciata dal Basket Barcellona a quota 16 punti.

Partita vivace quella andata in scena a Casal Palocco, dove i padroni di casa hanno giocato in maniera ottima i primi 20 minuti, mentre al rientro dagli spogliatoi la LUISS ha preso le redini del gioco, riuscendo a rientrare dallo svantaggio al 22° (42-42) dando quindi il via ad una gara giocata punto a punto fino alla fine. A mandare il match all’extra-time ci ha pensato Pierangeli, miglior marcatore dell’incontro con 28 punti, con un canestro in reverse sulla sirena che ha fissato il risultato del tempo regolamentare sul 71-71. Nei 5 minuti aggiuntivi la Vis Nova, trascinata da Casale e Casoni, ha trovato il +4 al 43°, riuscendo poi a conservare il vantaggio fino alla fine dei giochi. Per la squadra luissina, che ha da recriminare sui ben 13 tiri liberi sbagliati, ha avuto 5 giocatori in doppia cifra: Ramenghi ha segnato 19 punti, Scuderi 18, Beretta 14, Pozzetti 12 e De Dominicis 11. Si chiude quindi con una sconfitta il 2016 della LUISS, che tornerà in campo il 4 gennaio 2017 contro Palestrina, dopo il rinvio del match del 17 dicembre in casa della Stella Azzurra.

Dopo 2’ di gioco il risultato è di 6-2 in favore dei padroni di casa grazie alle realizzazioni di Argenti e Barraco, intervallate da quella di Scuderi. La Vis Nova con Casale e Barraco allunga sul +9 al 5° (13-4), con la LUISS che riesce a sbloccarsi con De Dominicis: 13-6 al 6°. La formazione luissina è poco precisa in fase d’impostazione, e gli uomini di Martiri ne approfittano per portarsi sulla doppia cifra di vantaggio dopo 7’ di gioco: 20-8. Ramenghi prova a tenere i suoi a stretto contatto, ma il giovane Legnini realizza la seconda tripla della Vis, che allunga sul +13: 23-10. La partita è molto combattuta, Pierangeli e Faragalli si rispondono dai 6.75 (26-15), poi i canestri finali di Casale e Pozzetti chiudono il primo parziale sul 28-17.

Pierangeli realizza l’unico canestro della Vis Nova nei primi 2’ di gioco del secondo quarto, mentre la LUISS trova 4 punti consecutivi con Ramenghi, che costringono Martiri al time-out: 30-21. Al rientro in campo i gialloblu trovano subito la tripla con Pierangeli (33-21), mentre gli universitari non riescono a finalizzare e un’altra incredibile schiacciata di Barraco restituisce il +13 ai padroni di casa: 35-22 a metà frazione. I liberi di Beretta e la tripla di Bonaccorso consentono alla LUISS di tornare sotto la doppia cifra di svantaggio (35-28), poi Pierangeli realizza il 12° punto personale, ma gli universitari alzano l’intensità difensiva, recuperano in difesa e con Bonaccorso e Beretta si portano sul -5 a 3’ dal rientro negli spogliatoi: 37-32. Argenti realizza dalla media distanza, la LUISS è imprecisa al tiro e a 90’’ dalla fine della seconda frazione il vantaggio dei padroni di casa è di 7 lunghezze, con Paccariè che decide di parlarci su per un minuto: 39-32. Pierangeli segna ancora, sul ribaltamento di fronte Miriello segna il -8 (42-34), successivamente De Dominicis recupera palla in difesa e si va al riposo sul 42-35 in favore della Vis Nova dopo l’1/2 ai liberi di Faragalli.

La LUISS rientra in campo con la giusta grinta, trova subito un canestro in contropiede con De Dominicis, recupera poi un altro pallone in difesa sul 42-37, che costringe Martiri a chiedere un timeout dopo 57’’ di gioco. Si sblocca anche Scuderi con 5 punti consecutivi che valgono il pareggio al 22°: 42-42. Pierangeli realizza i primi punti del quarto per i gialloblu, ma Ramenghi caparbiamente serve un assist prezioso per De Dominicis: 45-44 al 23°. Casale fa il pieno ai liberi, ma Scuderi è on-fire e realizza ancora dalla lunga distanza il canestro che vale la nuova parità: 47-47. Le successive convulse azioni portano solo a tanti errori ambo le parti, a sbloccare l’empasse ci pensano i liberi di Casale e una poderosa schiacciata di Beretta che confermano la parità al 27°: 49-49. Una tripla di Casale e un viaggio in lunetta di Barraco riportano avanti la Vis Nova a 2’ dall’ultimo mini-intervallo (53-49), ma i liberi di Scuderi tengono la LUISS a due lunghezze di distanza: 53-51 nell’ultimo giro di lancette. I liberi di Beretta e il canestro di Legnini chiudono il 3° quarto sul 55-53 in favore della Vis Nova.

Si segna con il contagocce e al 32° il vantaggio dei padroni di casa resta invariato: 57-55. I liberi di Beretta permettono alla LUISS di impattare ancora sulla parità al 33° (57-57), ma dopo qualche minuto di digiuno si sblocca Pierangeli per il nuovo vantaggio della Vis: 59-57. Il 34° minuto si apre con i liberi di Scuderi e Rossetti (61-59), poi a metà frazione arriva la nuova parità con Ramenghi: 61-61. I liberi di De Dominicis e Ramenghi danno il primo vantaggio del match alla LUISS quando mancano 160’’ alla fine (63-65), ma Pierangeli ristabilisce la parità a 2’ dalla sirena finale: 65-65. La LUISS fa ancora 1/2 ai liberi con Pozzetti (65-66), mentre Casoni è più preciso e la Vis torna avanti a 85’’ dalla fine: 67-66. Casale segna il +3 quando mancano 53’’ al termine della gara (69-66), con Coach Paccariè che chiede un minuto di sospensione per organizzare gli ultimi frangenti del match. Il timeout ottiene l’effetto sperato e Scuderi tira fuori dal cilindro la tripla del nuovo pareggio (69-69) che questa volta costringe Martiri a fermare il gioco. Ramenghi, quando mancano 12 secondi alla fine, mette a segno il canestro del +2 (69-71) poi sbaglia i libero aggiuntivo e sulla sirena arrivano i due punti di Pierangeli che mandano la gara all’overtime: 71-71.

Casoni realizza il 73-71 conquistando rimbalzo offensivo, poi Ramenghi con due liberi impatta ancora sulla parità: 73-73. Pierangeli segna l’ennesima tripla, ma la LUISS non si fa trovare impreparata e con De Dominicis trova subito il canestro che vale il -1 al 41°: 76-75. Casoni e Ramenghi tengono la Vis sul +1 (78-77), poi ancora il giovane Casoni segna dalla lunga distanza il canestro del +4 per i gialloblu: 81-77 al 43°. Scuderi e Ramenghi fanno 1/2 ai liberi e la LUISS resta ad un possesso di distanza dai padroni di casa quando mancano 140’’ alla sirena: 81-79. Rossetti e Pozzetti si rispondono da sotto le plance (83-81), poi Casale dalla lunetta realizza il nuovo +4: 85-81. Gli universitari non demordono e restano agganciati alla partita con De Dominicis (85-83), ma sul ribaltamento di fronte Casale realizza ancora a 1’ dalla fine: 87-83. È il giovane Casoni a chiudere il match con la tripla del +7 a 40’’ dal termine, con Pozzetti che poi realizza per la LUISS, ma non basta e i padroni di casa si aggiudicano i due punti in palio con il risultato di 94-87.

VIS NOVA ROMA – ASD LUISS ROMA 94-87 dts

Vis Nova Roma: Rossetti 4, Casale 17, Argenti 13, Legnini 5, Staffieri, Pierangeli 28, Barraco 14, Misino, Casoni 12, Gori 1, All: Martiri.
ASD LUISS Roma: Faragalli 7, Pozzetti 12, Miriello 2, Scuderi 18, Ramenghi 19, Faccenda, Bonaccorso 4, De Dominicis 11, Beretta 14, Di Fonzo. All: Paccariè.

Parziali: 28-17; 42-35; 55-53; 71-71.