Under 20: San Vito sconfitto dal Santos e…dall’influenza

Determinante il terzo periodo, dove i bianconeri di Lucian si allontanano definitivamente e riescono a mettersi in tasca i due punti.

Il campionato del San Vito ricomincia nel 2017 con una sconfitta. La squadra di Zerial e Bembich è stata sconfitta in casa dal Santos nell’ennesimo derby cittadino con il punteggio di 54 a 61.

Vigilia tormentata per i ragazzi del San Vito che, oltre alla comune “Sindrome del Panettone” dovuta ai bagordi natalizi, deve fare i conti con la dilagante influenza che ha messo (e continua a mettere) al tappeto diversi componenti della squadra, presentatisi alla sfida con una precaria forma fisica.

Parte forte la squadra ospite che concede pochissimo in difesa e risulta concreta in attacco. Si vede da subito che capitan Lunardelli e compagni non sono nella giornata migliore. L’unica arma per attaccare la possente difesa del Santos sarebbe la velocità nell’uno contro uno, ma si vedono solo conclusioni dai 6,75, purtroppo senza esito, e forzature dalla media. Naturale quindi che dopo i primi 10 minuti il punteggio premi il Santos (9-16).

Nella seconda frazione sembra cambiare qualcosa. Gli ospiti cominciano ad essere molto fallosi (in qualche occasione anche oltre i limiti), ma il San Vito non approfitta degnamente dei viaggi in lunetta e tale dato risulterà decisivo ai fini del risultato (ben 13 liberi sbagliati su 32!!!). Al riposo lungo comunque la squadra di casa riesce a recuperare un solo punto di svantaggio chiudendo sotto di sei lunghezze (21-27).

L’intervallo non giova al San Vito, che invece vede concretizzarsi il perentorio tentativo del Santos di chiudere a proprio favore la partita. I tiri da tre ancora non ne vogliono sapere di andare a bersaglio e le sole conclusioni andate a segno di Mazzone e Dovier non bastano per stare in scia dei ragazzi di coach Lucian. Parziale di 16 a 8 per il Santos e partita compromessa.

Zerial urla e chiede ai suoi di tirare fuori gli attributi. Fino a quel momento, anche per le ragioni citate in premessa, gli undici scesi in campo non hanno certo brillato per determinazione e cattiveria agonistica.

Ci pensa allora Paoletti a dare la scossa ai suoi, con 5 punti consecutivi che danno ossigeno alle speranze del San Vito e riaprono parzialmente la partita. Suzzi e Dovier imitano il compagno di squadra con una serie di penetrazioni che producono il “fallo e vale”, ma non sempre il concretizzarsi del tiro libero aggiuntivo. Il Santos comunque non resta a guardare e grazie alla fisicità di Cumbat e Girotto contiene la sfuriata dei padroni di casa e porta a casa il referto rosa.

Vince dunque meritatamente il Santos e la scusante delle condizioni precarie di salute di alcuni giocatori non può certo giustificare una prestazione del San Vito ben al di sotto delle sue possibilità.

Zerial e Bembich hanno ora una settimana per cercare di recuperare una dignitosa forma fisica (e mentale per alcuni) per presentarsi al Palabigot di Gorizia nelle migliori condizioni possibili. Palla a due alle ore 19.45 di lunedì 16 gennaio contro l’Ardita.

ASD SAN VITO TRIESTE – ASD SANTOS TRIESTE  54 – 61 (9-16/ 21-27/ 29-43)

SAN VITO: Petronio, Paoletti 5 (0-2/2-1/1), Viller (0/3-0-0/2), Dovier 16 (6/9-4/7-0/1), Suzzi 12 (2/7-5/7-1/2), Ruzzier (0-0-0/2), Capanni 3 (1/4-1/2-0/2), Mazzone 11 (3/7-5/8-0/1), Marcori 6 (1/6-1/4-1/3), Lunardelli 1 (0/2-1/2-0/1), Russo Cirillo, Trento (0/2-0-0/1). All.re Zerial G. 1° Ass.te Bembich M.