L’Alma Trieste si prepara al confronto con Verona

Coach Eugenio Dalmasson "fa le carte" alla compagine scaligera: "Dovremo evitare di fare il loro gioco e di conseguenza tenere i ritmi bassi".

Seconda giornata consecutiva con doppia seduta all’Alma Arena per i ragazzi di Dalmasson, impegnati al mattino nel lavoro aerobico-atletico sotto l’attento sguardo del prof. Paoli, per poi passare al parquet negli allenamenti pomeridiani, analizzando in sala video i prossimi
avversari e mettendo poi in pratica gli schemi sul campo. Gruppo al completo grazie al pieno rientro del ‘Citta’, mentre ‘Bobo’ Prandin sta proseguendo in modo graduale ma costante il percorso personalizzato di recupero, in attesa di conoscere meglio – ad inizio della prossima settimana – l’evoluzione clinica della situazione e le conseguenti tempistiche per il rientro in gruppo.

Si avvicina l’importante sfida di campionato di domenica alle 18 all’Alma Arena, contro una Tezenis Verona in grandissima forma. Ad introdurre il delicato match valido per la 4^ di ritorno, provvede Andrea Pecile: “Sarà una partita molto difficile, già per il fatto che storicamente Verona rappresenti per noi una sorta di bestia nera – incalza il ‘Pec’ – in quanto squadra che riesce sempre a mettere i bastoni tra le ruote al nostro modo di giocare. E’ una compagine che avendo attraversato diversi momenti difficili, sa cosa vuol dire soffrire e riuscire a venirne fuori. Ora che ci sono riusciti, faranno il massimo per prolungare il buon momento che stanno attraversando. Sono una squadra fisicamente molto tosta, dalle grandi qualità sia nei singoli, sia in panchina che a livello di società. Arriveranno qui con la testa relativamente libera, reduci da tre successi consecutivi e quindi in un certo senso con poco da perdere. Noi dovremo stare attenti e concentrati – conclude ‘Sunshine’ – mettendoci la voglia di continuare il nostro grande momento, giocando con intensità, spinti dal nostro splendido pubblico che mi auguro domenica sarà numeroso e caldo più che mai“.

A far eco all’analisi del ‘Pec’, le parole di coach Eugenio Dalmasson: “Troveremo di fronte una squadra veramente forte e questa per noi dovrà essere una grande occasione da affrontare con la giusta dose di euforia, di entusiasmo, misurandoci contro un’avversaria di assoluto spessore per capire cosa valiamo. Verona – spiega il coach – è stata costruita per
vincere già quest’estate e in corso d’opera ha effettuato ulteriori accorgimenti cambiando allenatore, inserendo Brkic nel reparto lunghi, per fare alcuni esempi. In questa fase della stagione è probabilmente la squadra più in forma del campionato, quindi dal mio punto di vista non c’è niente di meglio per capire di che pasta siamo fatti. Non dovremo farci irretire dalla loro preferenza nel tenere i ritmi bassi – continua Dalmasson – giocando con grande intensità, correndo il più possibile, affrontando la partita con la giusta leggerezza e provando anche a  divertirci, pensando poco e giocando senza patemi d’animo. Secondo me – conclude il coach – questa potrebbe essere la chiave per disputare una grande partita, con l’obiettivo di continuare a vincere”.