Under 15: Rimini corsara a San Lazzaro

Gran partita di Morolli (venti punti a referto) e di Rosario Cruz, incisivo pure a rimbalzo: i bolognesi vengono beffati.

Gli Under 15 vincono a San Lazzaro e riagganciano al 7° posto la Fortitudo, sconfitta nel derby bolognese.
Primo quarto avaro di canestri, i Gli Under 15 vincono a San Lazzaro e riagganciano al 7° posto la Fortitudo, sconfitta nel derby bolognese.

Primo quarto avaro di canestri, i Crabs tengono sempre il muso avanti ma il vantaggio è sempre minimo, tra gli 1 ed i 3 punti (13-16).
La partenza dei granchietti nel secondo quarto è brillante e con un buon Gamboni in poco tempo si arriva al +7 esterno (13-20). Ma San Lazzaro non molla la presa ed a 4′ dalla fine trova il primo vantaggio (24-23), in un quarto che prosegue sui binari dell’equilibrio fino al 27-27 di fine primo tempo.

Al rientro dagli spogliatoi nuovo sprint dei Crabs con un 7-0 firmato da Morolli e Rosario Cruz (29-36). Ora i Crabs giocano bene e sull’asse Rosario Cruz (17 punti, 13 rimbalzi, 5 assist)-Baroni costruiscono il primo vantaggio in doppia cifra (43-45). San Lazzaro prova la carta del tiro da fuori ma le polveri sono bagnate ed un indemoniato Morolli (20 punti, 6 recuperi, 8/13 al tiro) trascina i suoi fino al +18 (37-55), divario che i padroni di casa accorciano con un parziale di 5-0 sul finire del quarto (42-55).

I Crabs controllano bene la gara per i primi 5′ dell’ultimo quarto, sfruttando l’ottima vena di Piscaglia (9 punti, 10 rimbalzi) e trovando anche il +20 con una tripla di Corsetti ed un canestro di Gamboni (48-68 a -4:40; 10 punti e 10 rimbalzi per “Tommy”). Qualche sofferenza nei successivi minuti, con San Lazzaro che cattura tanti rimbalzi offensivi e piazza un 9-2 di parziale (57-70). Un contropiede di Baroni (13 punti, 7 assist) toglie però ogni paura (64-74). tengono sempre il muso avanti ma il vantaggio è sempre minimo, tra gli 1 ed i 3 punti (13-16).

La partenza dei granchietti nel secondo quarto è brillante e con un buon Gamboni in poco tempo si arriva al +7 esterno (13-20). Ma San Lazzaro non molla la presa ed a 4′ dalla fine trova il primo vantaggio (24-23), in un quarto che prosegue sui binari dell’equilibrio fino al 27-27 di fine primo tempo.

Al rientro dagli spogliatoi nuovo sprint dei Crabs con un 7-0 firmato da Morolli e Rosario Cruz (29-36). Ora i Crabs giocano bene e sull’asse Rosario Cruz (17 punti, 13 rimbalzi, 5 assist)-Baroni costruiscono il primo vantaggio in doppia cifra (43-45). San Lazzaro prova la carta del tiro da fuori ma le polveri sono bagnate ed un indemoniato Morolli (20 punti, 6 recuperi, 8/13 al tiro) trascina i suoi fino al +18 (37-55), divario che i padroni di casa accorciano con un parziale di 5-0 sul finire del quarto (42-55).

I Crabs controllano bene la gara per i primi 5′ dell’ultimo quarto, sfruttando l’ottima vena di Piscaglia (9 punti, 10 rimbalzi) e trovando anche il +20 con una tripla di Corsetti ed un canestro di Gamboni (48-68 a -4:40; 10 punti e 10 rimbalzi per “Tommy”). Qualche sofferenza nei successivi minuti, con San Lazzaro che cattura tanti rimbalzi offensivi e piazza un 9-2 di parziale (57-70). Un contropiede di Baroni (13 punti, 7 assist) toglie però ogni paura (64-74).

 

BSL SAN LAZZARO – BASKET RIMINI CRABS 64 – 74 (13-16; 27-27; 42-55)

BSL: Omicini 12, Domenichelli 8, Chebbi 2, Bergonzoni 2, Rosa, Gilioli 18, Ghedini 8, Vernoni, Meluzzi 2, Magnani 5, All.: Rocca, Villani, Bondioli.
Crabs: Fantini, Morolli 20, Baroni 13, Rinaldi, Rosario Cruz 17, Betti n.e., Piscaglia 9, Gamboni 10, Montanari, Corsetti 3, Casoli 2. All.: Luongo, Daccico, Vitali.