San Daniele del Friuli, il report sul settore giovanile

E’ stato un fine settimana ricco di partite, quello appena concluso, per le squadre del settore giovanile della Libertas Pallacanestro San Daniele.

Ad iniziare, venerdì, sono stati gli Under 13 Regionali che, in soli venti minuti, hanno chiuso la “pratica” Pallacanestro Tolmezzo (36 – 12 all’intervallo lungo). Ottima la prestazione di tutta la squadra, con giocate di pregevole fattura e un bellissimo approccio coralealla gara che, ha coinvolto e mandato a referto tutti i ragazzi, con i “bottini pesanti” di Kicev (14 punti), Bellese (10), Cescutti (10) e Pezzetta (10).

Il sabato è andato in scena il derby del Campionato Under 16 Elite, fra il San Daniele e il Tarcento Basket. Dopo una fase iniziale di studio, nella quale però i padroni di casa si sono dimostrati ben determinati e concreti (13 – 9 a fine primo quarto), nel secondo sono stati i “tre moschettieri” Tallone-Di Filippo-Marin a produrre il primo strappo, per il 32 – 17 dell’intervallo lungo.

Nonostante la difesa a zona ospite, i ragazzi di Coach Sgoifo, grazie ad un ottimo lavoro difensivo, sono riusciti a dilatare il punteggio, fino al 50 – 29 della terza sirena, amministrando con intelligenza e tranquillità anche l’ultima frazione, grazie alle ampie rotazioni dalla panchina (59 – 32 finale).

Grazie a questo ottimo risultato i Bull Dogs sono rimasti in corsa, a due giornate dalla fine, per ottenere uno dei pass per la seconda fase.

Sempre sabato è stato anche il turno, per la prima giornata del girone di ritorno del campionato Under 14 Open, al Pala-Barbina di Gemona, del gruppo San Daniele-Gemona-Tolmezzo- Tarcento che ha affrontato la cenerentola del torneo: l’ASAR Romans d’Isonzo.

Con Romanin, Cimenti e Stoch a riposo precauzionale, sono stati la coppia Toffoli-Iob (26 punti fatturati in coppia per i due “piccoli” di Coach Sgoifo) e Londero (16 punti) a spingere sull’acceleratore, fino al 51 – 12 dell’intervallo lungo. Nella seconda parte del match si sono viste ottime cose da parte di tutti i ragazzi, con menzione d’obbligo per Rupil, Mansutti (10 punti a testa) e D’Antoni, autore di 9 punti e di un’ottima prestazione, per il punteggio finale di 85 – 28.

Domenica ha visto protagoniste sia gli Under 15 Elite che gli Under 18.

A Gemona il gruppo 2003, reduce dalla vittoria di sabato nel Campionato Under 14 Open, ha affrontato la seconda della classe del campionato Under 15 Elite: il Ronchi dei Legionari. E’ stata una bella partita da parte di Capitan Romanin e compagni che, partendo subito forte, con i canestri di Domini e Cimenti, hanno chiuso il primo quarto 16 – 13. Nel secondo, gli ospiti hanno reagito e si sono portati, all’intervallo lungo, sul -1: 29 – 28 il finale.

Anche il terzo parziale ha visto il massimo equilibrio in campo, con Fornasiero e Londero in evidenza. L’ultimo periodo si è aperto con il massimo vantaggio interno, firmato da Toffoli (50 – 44), ma da quel momento la stanchezza ha preso il sopravvento e gli avversari, superlativi, hanno strappato un meritato referto rosa, con il punteggio di 52 – 65.

Praticamente in contemporanea, i ragazzi di Coach Marco Milan sono scesi in campo, per continuare la loro marcia verso le zone nobili della classifica. La partita casalinga, contro Monfalcone, ha visto subito i Bull Dogs mettere le cose in chiaro, con un perentorio 21 – 7 che si è poi trascinato fino al 29 – 18 dell’intervallo. Al rientro dagli spogliatoi sono stati però gli ospiti a produrre il loro maggior sforzo, riuscendo ad arrivare fino al – 5 a metà frazione.

A ristabilire l’ordine ci hanno pensato poi il trio Cella-Falilone-Nicoloso (autore di 45 dei 69 punti totali di squadra). Alla sirena finale a portare a casa la vittoria sono stati i padroni di casa, con un perentorio 69 – 41.

 
Sara Puntel