Playoff C Silver, il dossier su Breg – Goriziana e Spilimbergo – Dgm

Nel fine settimana partono le serie di playoff e playout: MegaBasket vi accompagna nel profondo di ogni confronto, con un'analisi dettagliata.

Alberto Grimaldi al tiro libero (foto Panda Images).

Con l’inizio della settimana, andiamo ad analizzare giorno per giorno quello che capiterà, dal prossimo weekend in poi, in Serie C Silver Fvg: si, perchè oramai è tempo di playoff e playout nel primo campionato regionale, dopo una stagione lunga sette mesi.

Come dice il proverbio “quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare”: ecco perchè, ora, sarà importante e fondamentale la concentrazione e soprattutto la capacità di adattarsi ad un gioco differente, con ogni possesso che peserà tantissimo.

MegaBasket, da oggi a sabato, vi offrirà due analisi al giorno, partendo ovviamente dal raggruppamento che prevede le otto formazioni coinvolte nei playoff fino ad arrivare alle quattro squadre che affronteranno i playout.

 

MEDIACHEM BREG SAN DORLIGO – US GORIZIANA
Un match che mette a confronto la testa di serie numero uno contro un team che è riuscito a qualificarsi ai playoff all’ultima giornata, vincendo lo scontro diretto con la Ferroluce Romans. Il Breg può mettere sul piatto un collettivo esperto e profondo, con almeno sette uomini capaci di fare la differenza in ogni partita; dall’altra parte, la Goriziana ha vissuto una stagione non semplice ma è riuscita a raddrizzarsi nell’ultimo periodo, contando in particolare su perni del calibro di Laezza, Petrovcic, Di Giovanni e Rosso.

PERCHE’ PASSA IL BREG:
Per tutta una serie di motivi; la presenza di alcuni match winner come Carra, Grimaldi, Schina, Cigliani, Vecchiet e Pigato. Per il fatto di avere ottime alternative anche per quel che riguarda i giovani (Spolaore, Crismani, Gelleni, Zobec) e, in generale, perchè al PalaKlabjan non è mai facile passare. La grande fisicità in ogni ruolo può decisamente mettere in difficoltà una US Goriziana che non è poi così dotata di chili e centimetri e, soprattutto, potrebbe soffrire le maggiori rotazioni di coach Krasovec.

PERCHE’ PASSA LA US GORIZIANA: Per l’imprevedibilità offensiva che spesso porta gli isontini a segnare caterve di canestri consecutivi. Perchè l’arrivo di coach Glessi in panchina ha portato una ventata di aria nuova che è coincisa con la maggior fiducia e, soprattutto, perchè ora sotto canestro c’è un punto di riferimento preciso come Jan Petrovcic, che in accoppiata con il playmaker Laezza, può essere devastante e produrre punti in abbondanza.

TOP SCORER: Il Breg ha quattro uomini in doppia cifra di media, con Alberto Grimaldi (14.38) miglior realizzatore seguito da Carra (12.48), Schina (11.88) e Cigliani (11.25), ma anche Vecchiet è poco sotto i dieci punti a partita. In casa Goriziana, Petrovcic (19 di media in 10 incontri) è il principale catalizzatore delle iniziative, ma attenzione anche a Di Giovanni (14.20), mentre i vari Laezza, Vidani, Bernetic, Rosso e Zigon viaggiano fra gli 8 ed i 9 punti di media.

PRONOSTICO: Mediachem Breg San Dorligo della Valle 70% – US Goriziana 30%

 

VIS SPILIMBERGO – BH DGM CAMPOFORMIDO
La serie tra Vis Spilimbergo e Dgm Campoformido vede la terza della classe scontrarsi, con fattore campo a favore, contro il team che ha il sesto miglior bilancio del campionato. Un turno che mette una di fronte l’altra due formazioni che hanno una filosofia di gioco completamente opposta: se la Vis si orienta molto sull’aggressività offensiva, puntando sul talento di alcuni elementi di indubbio valore, dall’altra parte coach Luca Malagoli ha puntato sul gruppo, sul collettivo e sulla profondità di squadra, con giocatori che riescono a coesistere e diversi elementi che hanno sacrificato tiri, punti e iniziative personali al fine del risultato generale.

PERCHE’ PASSA SPILIMBERGO: Perchè gli uomini di Musiello sono una vera e propria macchina da punti, quando sono in giornata. Avere tiratori come Bardini, Campanotto, De Simon e Bagnarol è un privilegio; in più, se ci aggiungiamo un altro tiratore come Paradiso, che nello scacchiere mosaicista gioca da “finto 4”, ecco che il puzzle è completo. Dentro l’area, poi, quando Gaspardo è concentrato non ce n’è per nessuno in categoria, perchè il lungo classe ’95 ha fisico, centimetri e capacità per poter collezionare doppie cifre di punti e rimbalzi ad ogni allacciata di scarpe.

PERCHE’ PASSA CAMPOFORMIDO: Perchè, con le sue ampie rotazioni, può mantenere sempre altissima l’intensità e cercare di mettere in difficoltà l’attacco di Spilimbergo con marcature sempre asfissianti. E, soprattutto, perchè coach Luca Malagoli sa di avere una squadra che non dà punti di riferimento chiari in attacco, anche perché le realizzazioni sono sempre molto distribuite. Gran parte delle fortune passano attraverso la lucidità dei registi, che dovranno essere bravi a gestire gioco e responsabilità tra i compagni.

TOP SCORER: Miglior realizzatore della Vis è Jean Claude Paradiso (11.92), seguito a ruota da Bagnarol (11.58) e De Simon (11.42), poi gli altri realizzatori di riferimento sono Bardini (8.46) e Campanotto (8.75) sul perimetro, mentre Gaspardo (8.42) e Manzon (7.66) sono i principali uomini dentro al pitturato. In casa Dgm Campoformido, il saltatore Fumolo (12.88) è il top scorer e forma insieme a Zakelj (11.58) una coppia di giocatori che svariano tra area e perimetro. Il resto del gruppo di Malagoli distribuisce molto bene i punti, con il ’96 Gatto (8.7) sorpresa della stagione.

PRONOSTICO: Vis Spilimbergo 60% – BH Dgm Campoformido 40%