Vigarano prolunga con Luca Andreoli

Meccanica Nova al lavoro sulla nuova stagione, confermato il tecnico.

Pallacanestro Vigarano comunica l’avvenuta estensione del rapporto di collaborazione con il proprio coach Luca Andreoli anche nella stagione 2017/2018, confermandolo nuovamente quale capo allenatore.

Arrivato la scorsa estate in qualità di primo assistente, Luca Andreoli si è subito fatto apprezzare per le proprie qualità sia tecniche che umane, sempre a disposizione del club e della squadra. Promosso in corsa sul finire del 2016 ha guidato la Meccanica Nova prima all’importante raggiungimento della salvezza, quindi al passaggio del turno nella serie playoff con Torino.

“Diamo continuità al percorso intrapreso nella seconda parte della scorsa stagione” lo introduce il DG Zazzaroni “Staff tecnico e medico si sono compattati al fianco di Andreoli per fare quadrato e chiudere con ottimi risultati sportivi una stagione intensa ma piena come sempre di ostacoli. Come società non possiamo che ringraziarlo per quanto fatto, a fronte di un impegno sempre massimo. Già da qualche settimana abbiamo iniziato a concentrarci sull’attività 2018, cercando di unire alla programmazione economica della stagione le indicazioni tecniche e caratteristiche che Andreoli ricerca per la sua idea di pallacanestro. Pur essendo solo a maggio siamo già a buon punto, anche se solo nel corso delle prossime settimane ci sarà la consueta accelerata decisiva, dando forma alla Meccanica Nova Vigarano 3.0”.

“Sono ovviamente molto contento di poter proseguire insieme” la chiosa di Coach Andreoli “Non è mai facile cambiare il proprio ruolo in corso d’opera, ho cercato con umiltà, ma decisione di portare le mie idee e il mio contributo al servizio della squadra. Sono settimane di programmazione e stiamo guardando tantissimi video a 360°, avere un nucleo straniero di qualità è sempre un’ottima base da cui partire, servirà pazienza e attenzione. Il tutto da inserire in un contesto di squadra con italiane senior e giovani. Sul fronte personale porto con me le esperienze fatte quest’anno, così come quelle passate, cercheremo di formare e plasmare il nucleo di lavoro il prima possibile. Il campionato di A1 è estremamente competivo, dove sono le piccole differenze ed i dettagli a determinare il piazzamento finale. Come staff ci faremo trovare pronti all’appuntamento, la parola d’ordine sarà Insieme: unità d’intenti e compiti condivisi sono la miglior ricetta da cui partire”.