Under 18 Femminile: Venezia e Battipaglia pronte per giocarsi il titolo

E’ Reyer Venezia – Minibasket Battipaglia la finalissima delle Finali Nazionali Under 18 Femminili in corso di svolgimento proprio in quel di Battipaglia: il PalaZauli sarà la cornice d’eccezione per l’atto conclusivo di questa kermesse che ha messo sul piatto grandi partite, giocate emozionanti e prospetti di sicuro interesse per il futuro.

L’Umana Reyer Venezia supera in semifinale il San Martino di Lupari, con il risultato di 69 – 48: un derby veneto che le orogranata hanno fatto loro nonostante l’assenza della regista Pinzan, infortunata. Si comincia con grande equilibrio, perchè le “Lupe” mettono in mostra il talento ammorbante di Fassina, insieme alla concretezza di Brutto. Venezia è avanti di un’incollatura al decimo minuto, poi pian piano comincia a prendere in mano l’inerzia della partita, grazie soprattutto alla maggior fisicità dentro al pitturato: Madera (18 e 19 rimbalzi) produce una prestazione di assoluta efficacia e, insieme a Cubaj (15) e Gulbe, risulta determinante per il sorpasso. San Martino va sotto e, nella ripresa, crolla definitivamente: la difesa delle Lupe non riesce ad arginare i centimetri di Venezia, che aumenta esponenzialmente il proprio vantaggio con il passare del tempo, fino a toccare il +21 conclusivo.

Anche Battipaglia stacca il pass per la finalissima imponendosi 59 – 47 contro la Rittmeyer Marghera: partita che all’inizio stenta a decollare dal punto di vista offensivo, con un 10 – 10 che rende l’idea della tensione e dei ritmi del match. Verona (6/21 dal campo ma 12 rimbalzi e 5 assist) mostra di che cosa è capace e, nel secondo periodo, arriva lo strappo di Battipaglia: le campane piazzano un 23 – 6 che stende fondamentalmente Marghera. Siamo a +17 per le padrone di casa al riposo lungo, ma nella ripresa le venete cercano una reazione: Pastrello e Baldi non vogliono arrendersi, ma dall’altra parte oltre a Verona c’è anche una Trucco (6/11 da due, 1/1 da tre, 15 rimbalzi) concretissima sotto canestro. Marghera dimezza il gap, ma non riesce ad agganciare le avversarie, che chiudono con la vittoria sul 59 – 47 e dunque si giocheranno il titolo nella finalissima con Venezia.

 

Il programma delle Finali
PalaZauli, via don Minzoni – Battipaglia

Ore 18:00 Essegi Lupe San Martino – Rittmeyer Brugg Giants Marghera
Ore 20:00 Umana Reyer Venezia – Minibasket Battipaglia

 

UMANA REYER VENEZIA – LUPE S. MARTINO 69 – 48 (16-15, 29-26, 54-41, 69-48)

UMANA REYER VENEZIA: Coffau* 3 (1/3 da 3), Crovato 4 (2/4, 0/2), Cubaj* 15 (5/15, 0/1), Smorto 0 (0/4, 0/1), Madera* 18 (6/10, 0/2), Dal Mas, Orvieto NE, Galazzo 3 (0/1 da 3), Destro* 12 (0/4, 4/9), Pinzan NE, Gulbe* 14 (6/10, 0/1)

Tiri da 2: 19/47 – Tiri da 3: 5/20 – Tiri Liberi: 16/24 – Rimbalzi: 59 27+32 (Madera 19) – Assist: 3 (Cubaj 1)

LUPE S. MARTINO: Meroi 5 (1/4 da 2), Boaretto* 6 (1/3, 1/3), Fassina* 18 (4/13, 1/5), Brutto* 9 (4/8, 0/1), Marcon* 0 (0/1 da 3), Nezaj, Profaiser 2 (1/3, 0/1), Peserico 4 (2/4, 0/1), De Grandis NE, Fietta, Milani* 4 (2/6 da 2), Vettore 0 (0/4 da 2)

Tiri da 2: 15/45 – Tiri da 3: 2/12 – Tiri Liberi: 12/21 – Rimbalzi: 30 10+20 (Milani 7) – Assist: 1 (Fassina 1)

Arbitri: Belprato Simona, Picchi Marco
MINIBASKET BATTIPAGLIA – RITTMEYER BRUGG GIANTS MARGHERA 59 – 47 (10-10, 33-16, 46-37, 59-47)

MINIBASKET BATTIPAGLIA: Chicchisiola* 5 (1/6, 0/1), Cremona* 6 (3/4, 0/1), Verona* 16 (4/12, 2/9), Codispoti 2 (1/1 da 2), Scarpato 0 (0/3, 0/2), Trucco* 18 (6/11, 1/1), Martines 2 (1/2, 0/1), Vella* 8 (2/9, 1/3), Fabbricini 0 (0/1 da 2), Pastena, De Feo, Opacic 2 (1/3 da 2). All. Dragonetto

Tiri da 2: 19/52 – Tiri da 3: 4/18 – Tiri Liberi: 9/19 – Rimbalzi: 55 19+36 (Trucco 15) – Assist: 11 (Verona 5)

RITTMEYER BRUGG GIANTS MARGHERA: Zavalloni* 9 (2/5, 1/5), N’guessan, Toffolo* 8 (2/6, 1/6), Margiotta 0 (0/1 da 3), Barbato NE, Salmaso 0 (0/1, 0/1), Cecili* 2 (0/4, 0/5), Gini 0 (0/1 da 2), Pastrello* 14 (4/9, 1/2), Vettori, Baldi* 12 (5/10 da 2), Fiorin 2 (1/1, 0/1). All. Iurlaro

Tiri da 2: 14/37 – Tiri da 3: 3/21 – Tiri Liberi: 10/19 – Rimbalzi: 39 8+31 (Pastrello 9) – Assist: 5 (Cecili 4)

Arbitri: Culmine Cristina, Giordano Antonio