Debutto casalingo per le lupe: sfida con Ragusa

La formazione veneta avrà nuovamente a disposizione Megan Mahoney, dopo nove mesi di assenza per infortunio.

Con il terzo turno della serie A1 GU2TO CUP è arrivato finalmente il momento del debutto casalingo per le ragazze del Fila San Martino. Sono passati ben 6 mesi dall’ultima partita ufficiale di A1 giocata al PalaLupe: erano i quarti di finale Scudetto, e il Fila affrontava la Passalacqua Ragusa. Dopo l’Opening Day e la trasferta di Schio, le Lupe ripartono proprio dalle siciliane, pronte a riabbracciare i loro tifosi nell’importante e attesa sfida eccezionalmente anticipata a sabato alle 20.30.

L’AVVERSARIA. La formazione di coach Recupido è ripartita da tante certezze, confermando quasi in blocco il gruppo delle italiane così come la forte pivot spagnola Astou Ndour. Gli acquisti più importanti del mercato estivo sono state le americane Jessica Kuster e Dearica Hamby. Quest’ultima, arrivata solo dopo l’Opening Day una volta terminato il campionato WNBA, ha esordito la settimana scorsa con un’ottima performance nella vittoria su Broni, un successo bissato mercoledì sera nel debutto in Eurocup.

I PRECEDENTI. L’anno scorso quella tra San Martino e Ragusa è stata una sfida infinita, con ben 5 scontri diretti tra campionato, playoff Scudetto e Coppa Italia. I due successi in stagione regolare (il primo proprio alla terza giornata in casa, anche allora giocando in anticipo) hanno rappresentato due belle imprese per il Fila, che poi però si è dovuto arrendere sia in coppa (nella partita dell’infortunio di Megan Mahoney, pronta anche lei a riabbracciare i tifosi in gare ufficiali a nove mesi di distanza) che nei playoff.