Futurosa Trieste, una società che guarda al 2030

Presentata ufficialmente l'attività 2017/2018 delle rosanero, che da quest'anno avranno anche la grande "novità" della prima squadra.

E’ stata presentata ufficialmente, nella mattinata di sabato, l’attività 2017/2018 di Futurosa Trieste: un panorama molto ampio, quello offerto dalla società presieduta da Davide Fornasaro, che nella cornice dell’Eppinger Cafè di Trieste ha introdotto ai presenti il lavoro svolto durante la passata stagione, con importanti collaborazioni ed innovazioni per quel che riguarda una società in crescita, che si avvicina al suo decimo anno di esistenza.

Dopo l’introduzione del presidente Fornasaro, la parola è andata al direttore sportivo Paolo Ravalico, che ha illustrato il programma legato al minibasket ed i concetti che Futurosa vuole continuare a portare avanti, specialmente quello di inclusione, con un basket aperto a tutti nell’intento di dare la possibilità a più bimbi possibile di praticare la pallacanestro, a volte per scoprire anche altri ruoli rispetto a quello del giocatore. Traguardi importanti che vengono sottolineati anche dalle attività svolte, non ultime le Finali Nazionali Under 16 Eccellenza organizzate nel mese di giugno 2017 con grande successo di pubblico e partecipazione, o la medaglia di bronzo agli Europei giovanili ottenuta da Chiara Camporeale, atleta di interesse nazionale alla quale è stata consegnata una targa da parte della società per il lavoro svolto.

Un punto molto importante del programma giovanile di Futurosa è il progetto “Con La Scuola” dove il punto di riferimento è un’ex leggenda del basket internazionale come Stefano Attruia: è proprio lui il referente di un progetto che mira a recuperare spazi che non erano stati ritenuti idonei per praticare la pallacanestro e che invece, in questa maniera, sono tornati utili per far fare sport ed attività formative a ragazzi di quattro istituti scolastici cittadini.

Un’attività, quella di Futurosa, che comprende anche importanti collaborazioni: cittadine, con Servolana e BaskeTrieste, ma anche a livello di Triveneto, visto che è stato siglato un accordo di collaborazione proprio con Reyer Venezia, che è intervenuta nella persona del direttore generale Paolo Roberto De Zotti, il quale ha sottolineato l’ammirazione per il lavoro svolto dalla società del presidente Fornasaro.

Infine, chiusura con la “ciliegina sulla torta” perchè Futurosa da quest’anno avrà pure una prima squadra, in Serie C Femminile: l’head coach sarà Alessio Scala, che ha concluso la scaletta di interventi andando ad illustrare l’importanza di avere uno “sfogo” per tutte le ragazze del settore giovanile e, cosa ancor più importante, il fatto di avere una società vicina e con un gruppo molto compatto.