Giovedì 16 all’Alma Arena “L’Ultimo dei Miei Eroi”

L'impianto di Via Flavia ospiterà la presentazione del libro che racconta la vita del mitico Pino Brumatti.

Alma Pallacanestro Trieste ha il piacere di ospitare, con la collaborazione degli Azzurri d’Italia, la presentazione a Trieste del libro “L’ultimo dei miei eroi” scritto dal giornalista Lorenzo Dallari e da Mario Zaninelli che ripercorre la vita e le gesta sportive di Pino Brumatti, pubblicato dalla casa editrice Sport e Passione

GIOVEDÌ 16 NOVEMBRE, ORE 19, SALA STAMPA ALMA ARENA EVENTO APERTO ALLA STAMPA E AL PUBBLICO

SARANNO PRESENTI GLI AUTORI, LORENZO DALLARI E MARIO ZANINELLI

Il libro racconta la vita di Pino Brumatti, indimenticabile campione di basket che ha giocato a Trieste, Milano, Torino, Reggio Emilia, Verona e Siena, in una lunga carriera conclusa a 42 anni e costellata di successi (8755 canestri segnati in serie A in 620 partite).

“L’ultimo dei miei eroi” è una citazione dal telegramma che Cesare Rubini, che lo aveva voluto all’Olimpia, inviò a Brumatti il 23 ottobre 1977 quando questi si trasferì da Milano – lasciando la squadra dove aveva giocato per dieci anni – a Torino. E forse un eroe dello sport e della vita Brumatti lo è stato davvero.

“Ma chi era davvero Pino Brumatti? – si chiede Dallari, provando a dare una risposta – Un eroe d’altri tempi, un bonaccione mai arrabbiato che amava la vita e la pallacanestro, la famiglia, gli amici, che conosceva bene il significato di due parole: educazione e rispetto. Un gentiluomo antico, un signore sempre sorridente, sincero e leale. Un esempio incredibile di longevità agonistica”.

Dallari e Zaninelli ripercorrono la carriera di Brumatti, andando oltre, molto oltre, una semplice cronologia. È un percorso corroborato dalle tante testimonianze di quelli che lo hanno conosciuto e che hanno giocato con lui e contro di lui e che ci restituisce alla fine la figura di un uomo e di un atleta il cui spessore come persona, per quanto possibile, è stato superiore a quello del giocatore di alto livello che tutti abbiamo apprezzato.

Pino Brumatti, nel 2010 è stato insignito con l’Italia Basket Hall Of Fame, la maggiore onorificenza della FIP, nel 2011, purtroppo, un infarto lo ha portato via.