Javonte Green, ottimo debutto con il Montenegro

Il giocatore dell'Alma Trieste, in due incontri, è stato subito incisivo per la nazionale balcanica.

Tira decisamente una bella aria, in casa Alma Pallacanestro Trieste: la formazione biancorossa, ancora imbattuta dopo otto giornate di Serie A2 Est, ha riposato nell’ultimo weekend in attesa di recuperare il match con Roseto (6 dicembre, ore 20.30 Alma Arena) e della prossima trasferta sul campo di Ferrara.

Il riposo era dovuto al rinvio causa chiamata in nazionale per Javonte Green: l’esterno americano classe 1993 ha infatti disputato le prime due partite con la nazionale del Montenegro, incontri validi per le qualificazioni ai Mondiali 2019 in Cina. In due incontri, “Green Airlines” ha offerto delle prestazioni solide: il suo Montenegro è incluso nel Gruppo A, che comprende anche Spagna, Slovenia e Bielorussia.

E proprio contro le “Furie Rosse” Iberiche, nella giornata del 24 novembre, Green ha avuto il suo battesimo di fuoco: a Podgorica, allo Sports Center Moraca, il giocatore biancorosso ha speso 21 minuti sul parquet producendo 9 punti (3/3 da due, 1/2 da tre) e recuperando 4 palloni, oltre a 3 rimbalzi. Inevitabilmente emozionato, Green ha poi contribuito in maniera sensibile ad una buona prestazione dei balcanici, che alla fine hanno perso con onore contro la Spagna, cedendo 66 – 79.

E’ andata decisamente meglio due giorni dopo, quando a Minsk il Montenegro si è pesantemente imposto contro la Bielorussia per 67 – 91: anche in questo caso, Javonte Green è stato uno dei protagonisti, con un paio di affondate spettacolari che hanno ricordato i voli dell’Alma Arena. Partita di pura sostanza per “Green Airlines”, che in 29 minuti di impiego ha prodotto 13 punti (4/12 da due, 1/1 da tre, 2/4 ai liberi), 6 rimbalzi e altri 4 recuperi, la vera e propria specialità della casa che ha fatto spellare le mani ai tifosi balcanici.

Di sicuro il Montenegro sa di poter contare su un giocatore “pronto uso” per le competizioni europee, ma ora è l’Alma che gongola: Green è infatti rientrato a Trieste, pronto per riprendere le competizioni del campionato per portare in alto l’Alma.