Casarsa gestisce male il finale: Rovigo ringrazia

Il team di Bosini ha fornito confortanti segnali, ma non è riuscito a conseguire la vittoria.

E’ mancato veramente molto poco, un guizzo, un pizzico di convinzione in più e le ragazze di Bosini sarebbero riuscite a compiere l’impresa di battere la terza in classifica, quella Rhodigium Basket di Rovigo ben attrezzata per il salto di categoria. Casarsa ha offerto finalmente una prova concreta sia in difesa che in attacco, coincisa anche con la presenza di Elisa Pianezzola giocatrice di grande esperienza che è riuscita a garantire peso nel pitturato e infondere tranquillità in campo al resto delle compagne di squadra.

Il rammarico per le biancorosse è certamente quello di aver sbagliato troppi tiri facili da sotto misura che a lungo andare hanno compromesso l’esito dell’incontro. La gara è stata sostanzialmente sempre in equilibrio con mai più di una manciata di punti di vantaggio sia per l’una che per l’altra squadra nell’ arco dei 4 periodi, segno questo di grande incertezza per il verdetto finale.

Come detto in apertura è probabilmente mancato alle padrone di casa la convinzione di potercela fare, di imporre il proprio gioco soprattutto nelle battute finali quando, palla in mano, si sono sbagliati tiri decisivi per chiudere l’incontro, mentre Rovigo, nei successivi rovesciamenti di fronte, insaccava con precisione canestri in successione che alla fine hanno fatto la differenza nel risultato finale (52 -58).

Bene la difesa delle casarsesi che hanno limitato la pericolosa Giulia Pegoraro, fino allo scorso anno protagonista nel campionati di A2. Per le padrone di casa da sottolineare la prestazione di Vittoria Bertolin, ragazza nata nel 2000, che nonostante la sua giovane età ha saputo giocare con personalità contro le quotate avversarie, gestendo gli attacchi da vero playmaker facendo girare la palla in maniera intelligente ed efficace.

Una squadra quindi quella di Casarsa che, dopo le tre consecutive battute d’arresto, ha dato segni di ritrovata vitalità e dinamismo e che non potrà fallire il prossimo appuntamento in campo ancora amico contro la temibile Sarcedo.

 

A.S.D. Pol. Casarsa – Rhodigium Basket 52-58 (parziali: 13-11, 17-23, 11-7, 11-17)

 

Pol. Casarsa: Devetta E., Vettori, Furlan 8, Pianezzola 15, Serena 8, Devetta A., Callegaro 4, Bertolin7, Baldo 6, Vicenzutto, De Marchi, Guerra 4.  All.Bosini, ass Terenzani
Rhodigium Basket: Barlati 11, Pegoraro 12, Veronese M.4, Turri 19, Zamboni, Favaro, Masara, Marucco 2, Bergamin 10, Veronese C., Viviani, Cappellato. All.Ventura Ass.Braggion.

Arbitri: Toffolo e Fabbro