Max Menetti (Reggio Emilia): “Difesa e controllo delle palle perse per battere Kazan”

Il tecnico della formazione reggiana cerca di trovare l'alchimia per superare un team costruito per arrivare fino in fondo in Eurocup.

Calendario fitto di impegni per la Grissin Bon, che conclude in Russia un trittico di trasferte che ha visto i biancorossi cadere sia sul campo di Villeurbanne che al PalaDozza con la Virtus Bologna; per i ragazzi di coach Menetti sarà l’occasione per provare l’impresa in un campo ostico contro una formazione blasonata di grande tradizione.

I reggiani già nella mattinata di ieri sono partiti dall’aeroporto di Bologna affrontando un viaggio oltre 12 ore che li ha portati prima a Mosca e poi a Kazan, dove la squadra è arrivata nella notte. Oggi seduta singola di allenamento nel pomeriggio, con lavoro di pesi agli ordini del preparatore Di Giovanni e successivamente lavoro tecnico alla Basketball Hall di Kazan. Domani mattina è prevista la consueta rifinitura prima della palla a due che verrà alzata alle ore 17 italiane (le 19 locali); gli appassionati italiani potranno vedere il match in streaming sulla piattaforma Eurosport Player.

L’UNICS Kazan è l’unica squadra imbattuta del girone con 2 successi su altrettanti incontri disputati e può contare su alcuni ex del nostro campionato quali Melvin Ejim, arrivato a Roma direttamente dalla NCAA e capace di vincere lo scorso anno lo Scudetto con Venezia, Trent Lockett, protagonista all’Aquila Basket durante una stagione nella quale i biancorossi sfidarono i trentini sia in Serie A che in Eurocup, e Danilo Andjusic, il quale ha militato per una breve parentesi nella Virtus Bologna nella stagione 2013-2014.

Ex di giornata James White, il quale arrivò in Russia proprio la stagione successiva a quella disputata in maglia reggiana con la conquista dell’EuroChallenge; da segnalare anche che sia Andrea Trinchieri che Emanuele Molin hanno allenato a Kazan nelle scorse stagioni.

Alla vigilia dell’ultimo turno del girone di andata delle Top 16, coach Max Menetti ha presentato la sfida di domani; ecco le sue dichiarazioni: “Siamo alla vigilia di una partita molto importante, l’UNICS Kazan è una società titolata con anni di Eurolega alle spalle, con una squadra a tutti gli effetti costruita per arrivare fino in fondo a questa competizione. Si tratta della terza partita di questo mini girone, loro sono imbattuti nelle Top 16 e, a parte la gara col Darussafaka, sono imbattuti in casa. Dovremo fare una partita attenta e decisamente solida, limitando i nostri alti e bassi all’interno delle partite, prestando molta attenzione difensiva soprattutto sui portatori di palla, dove sia con Colom che con Ponkrashov hanno giocatori di grande taglia; anche il controllo palle perse ed il non concedere canestri facili saranno le chiavi dell’incontro. Possiamo interpretare pertanto un’ottima partita e provare a strappare 2 punti pesanti in trasferta. La prestazione viene prima di tutto, così come continuare a migliorare sugli aspetti della fame e della voglia di vincere partite così importanti”.

Anche l’ex di giornata James White ha parlato ai microfoni di Grissin Bon Channel: “Quando penso a Kazan, la mente ricorda un grande anno di Eurolega vissuto con compagni ai quali sono molto legato come per esempio Jerrells e Langford, nonché a sfide affascinanti con squadre blasonate come il Real Madrid. Parlando di Reggio Emilia, abbiamo bisogno dei 2 punti, stiamo migliorando giorno dopo giorno ma una vittoria in trasferta sarebbe importantissima e credo proprio questa potrebbe essere l’occasione giusta per trovarla”.

Arbitreranno l’incontro il lituano Jurgis Laurinavicius, il montenegrino Milos Koljensic ed il croato Josip Radojkovic.