Battuta la capolista: Cussignacco esulta

Lo scontro al vertice con la capolista Futurosa – finito all’overtime 81-71 per le padrone di casa che al 37’ avevano praticamente perso – è stato uno riuscitissimo spot per il basket femminile regionale che celebrerà la sua final four a Romans d’Isonzo.

Cussignacco-Futurosa è stato un riuscitissimo spot per il basket femminile regionale: partita intensa, di ottimo livello sia sul piano fisico che su quello tecnico, con un andamento sempre equilibrato ed un finale trilling. Dalla vittoria ormai certa delle triestine al trionfo udinese che, racciuffato il pareggio a 9 secondi dalla fine (3 tiri dalla lunetta realizzati con glaciale precisione dalla play Arianna Beltrame sulla quale la Croce ha commesso un fallo rivelatosi poi fatale per le ragazze di De Colle), hanno dominato il supplementare sulle avversarie che, evidentemente, avevano finito la benzina.

Insomma il numeroso pubblico della palestra Zardini si è divertito e, a questo punto, cresce l’attesa per la final four che il comitato regionale ha deciso di riproporre a Romans d’Isonzo, stessa sede dell’epilogo della serie C 2017 quando il Cussignacco di Tomat si arrese alla corazzata Casarsa.

Se Mizzau ha confermato le sue doti difensive e Franco (18 punti con 2 triple) e Lazzaro quelle offensive va anche sottolineato che Milani può contare su una panchina lunga che sui 45’ di gara ha avuto il suo peso, eccome; il secondo quintetto ha retto l’impatto con la capolista nelle fasi in cui è stato in campo e ha fatto rifiatare le titolari. Tra infortuni e cali di rendimento le giovani sono, in questa fase, meno in evidenza rispetto al girone di andata, anche se va rimarcato il buon impatto sulla gara nel primo quarto di Rosignoli (7 punti in 10’) schierata in quintetto.

L’assistant coach delle udinesi Michele Schiesaro racconta così il match della Zardini: “Partita difficile con un avversario decisamente ostico ed esperto. La squadra ha dimostrato di aver metabolizzato gli errori della partita di andata, anche se qualche amnesia ancora rimane”

Eppure avevate già perso… 60-67 a 177 secondi dalla sirena! “Abbiamo condotto la gara per quasi 30 minuti e, si, in effetti l’abbiamo riacciuffata sul filo di lana. Nell’overtime le ragazze sono partite molto forte non lasciando alle avversarie il tempo di riprendersi; hanno portato a casa una splendida vittoria!”

L’ultima partita di campionato vedrà la PLC a Concordia (domenica 11 marzo alle 18.00) gara che è un ulteriore banco di prova a 15 giorni dalle final four dove, tra l’altro, le veneziane saranno tra le protagoniste.

 

PL CUSSIGNACCO-FUTUROSA 81-71 (dopo 1 ts)
(22-17, 44-40, 54-56, 69-69)

Polisportiva Cussignacco: Mizzau 8, Petronio 2, Beltrame 5, Lazzaro 17, Ballarin 1, Franco 18, Gasparini 4, Salomoni, Durisotto 3, Mindotti 4, Esposito 12, Rosignoli 7. All. Milani; Ass. Schiesaro