Germani Brescia tutto cuore: battuta Cantù

Ottima prova per Michele Vitali, Landry e Ortner, tutti quanti in doppia cifra.

Una vera vittoria di squadra, proprio come aveva chiesto Andrea Diana. Più forte degli acciacchi (Moore e Moss in campo nonostante una settimana decisamente travagliata) e di un avversario che era lanciatissimo verso la zona nobile della classifica, la Germani Basket Brescia conquista la vittoria stagionale numero 16, superando la Red October Cantù con il punteggio di 86-71. Una gara decisa da una ripresa sontuosa da parte del quintetto bresciano, che porta tre uomini in doppia cifra (17 punti per Landry, 14 per Michele Vitali, 13 per Ortner) ma, soprattutto, porta praticamente tutti i suoi giocatori a referto.

Se cercate un’icona del successo bresciano potete bussare alla porta di David Moss, Benjamin Ortner e Andrea Traini, senza togliere nulla ai loro compagni. Tre giocatori usciti dalla panchina, capaci di dare una vera sterzata al match e di indirizzarlo nelle mani dei padroni di casa. Il capitano, capace di segnare 9 punti e totalizzare un +/- di +20 nei soli 8′ trascorsi in campo. Il centro austriaco, dominante sotto canestro con i punti (13), i rimbalzi (6) e una presenza costante sotto i tabelloni in entrambi le parti del campo. E, infine, il play marchigiano, non solo per le sue scorribande con la palla in mano, ma soprattutto per la pressione costante messa sul portatore di palla avversario che ha impedito alla Red October di giocare al suo ritmo abituale.

In un PalaGeorge che anche questa volta non ha deluso le attese dal punto di vista delle presenze e del calore, serviva l’apporto di tutti per fare grande la Germani ancora una volta. E i giocatori, stimolati dalla posta in palio e spinti dalla vicinanza dei propri tifosi, non hanno deluso. Per Brescia ora si apre un filotto di trasferte consecutive, tutte di grande prestigio e difficoltà: mercoledì prossimo a Reggio Emilia, domenica 8 aprile a Sassari e poi a Venezia, sul campo dei campioni d’Italia. Prove che la Leonessa dovrà affrontare con il coltello tra i denti, proprio come avvenuto questa sera contro Cantù: il traguardo dei playoff si fa sempre vicino e Brescia sa che deve correre ancora più forte per riuscire a tagliarlo.

ANDREA DIANA – “Innanzitutto voglio ringraziare Moore e Moss, che si sono resi disponibili e hanno giocato una partita sul dolore dopo una settimana di stop, nella quale non si sono mai allenati. Un altro ringraziamento va a tutto il nostro staff medico, che ha dato un grande contributo affinché i due giocatori potessero scendere in campo. Oggi tutti sono stati utili alla causa, alla fine è emersa la nostra grande chimica e il nostro spirito di gruppo: ognuno ha portato il suo mattoncino per per la vittoria, compresi i nostri tifosi, che ci hanno spinto per tutti i 40′. Siamo riusciti a non accettare i ritmi di gioco di Cantù, anche se ci abbiamo messo due quarti a prendere le misure. Nel secondo tempo abbiamo avuto la capacità di controllare il ritmo, esprimendo una buona affidabilità difensiva e trovando la tranquillità per giocare sciolti in attacco. Abbiamo fatto un grande passo verso i playoff ma il cammino è lungo e dobbiamo continuare a lavorare sodo, soprattutto se vogliamo centrare l’obiettivo di entrare tra le prime quattro della classifica”.

 

GERMANI BASKET BRESCIA-RED OCTOBER CANTÙ 86-71 (25-27, 45-41, 63-52)

Germani Basket Brescia: Moore 5 (1/2, 1/3), Hunt 4 (2/3), Mastellari 2 (1/1), L. Vitali 9 (2/5, 1/3), Landry 17 (4/5, 2/7), Ortner 13 (4/8), Veronesi, Fall 2 (1/1), Traini 5 (0/1, 1/2), M. Vitali 14 (3/6, 2/7), Moss 9 (3/4, 1/2), Sacchetti 6 (1/1, 1/2). All: Diana
Red October Cantù: Smith 10 (2/7, 2/5), Culpepper 11 (3/9, 1/5), Cournooh 2 (1/3), Parrillo 3 (0/1, 1/1), Tassone ne, Maspero ne, Chappell 14 (2/3, 2/5), Burns 19 (4/8, 3/6), Thomas 9 (3/9, 0/5), Ellis 3 (1/3). All: Sodini
Arbitri: Mazzoni, Di Francesco e Bongiorni
Note: Tiri da 2: Brescia 22/37 (59%), Cantù 16/43 (37%) – Tiri da 3: Brescia 9/26 (35%), Cantù 9/27 (33%) – Tiri liberi: Brescia 15/24 (62%), Cantù 12/24 (50%) – Rimbalzi: Brescia 46 (35 RD, 11 RO), Cantù 31 (20 RD, 11 RO)