Domenica in campo Palestrina – Catanzaro

Il team di Lulli vuole assolutamente blindare il primo posto, già con la prossima sfida.

Primo match point a disposizione di Palestrina per blindare il primo posto. C’è Catanzaro sulla strada della capolista, che confida nel suo PalaIaia per accaparrarsi i due punti più importanti della stagione.

Pochi calcoli per la truppa di Lulli, senza pensare al successivo turno a Salerno che chiuderà la regular season: obiettivo chiudere il discorso già domenica per evitare grossi rischi. Non sarà semplice contro un avversario che fa della difesa il suo forte e che in questo girone di ritorno, grazie anche a qualche colpaccio vedi Salerno e Valmontone, si è messa in lizza per l’ultimo posto playoff. Per i calabresi sarà quasi un dentro o fuori, e dunque vivremo una battaglia accesa lunga quaranta minuti.

Lo scorso anno piegare i calabresi in casa fu impresa ardua, perché gli ospiti si portarono anche a 20 lunghezze di vantaggio prima di subire un’epica rimonta nell’ultimo quarto: punteggio finale 94-88. Per gli arancio verdi il sogno sarebbe recuperare Visnjic, per il quale il rientro appare vicino, con tutti gli scongiuri e le prudenze del caso. Mettere in ritmo partita il serbo per l’inizio dei playoff è una tappa imprescindibile, ma al momento il gruppo che ha fatto benissimo nonostante le assenze è concentrato sul prossimo incontro. Contenere la fisicità dei lunghi Di Dio, Pichi e soprattutto Biordi, oltre all’innesto di marzo (peraltro un ritorno) il pivot Medizza; limitare l’estro dell’argentino Morici (veterano di gran classe) e guardare con attenzione gli altri elementi dello scacchiere giallorosso, il metronomo Calabretta e il mortifero tiratore Battaglia.

La settimana di Palestrina è iniziata con il doloroso lutto per la scomparsa dello storico primo presidente della società Ernesto Galeassi, per riprendere successivamente i naturali ritmi di allenamento in palestra eccetto la breve parentesi festosa per la laurea ottenuta mercoledì da Dario Molinari (ancora complimenti Dottore!). E’ ormai sfida a due per il gradino più alto, Barcellona non demorde e segue a due lunghezze Palestrina, confidando nel doppio passo falso e con Salerno che sarà arbitro a distanza, dovendo affrontare in sequenza proprio i siciliani e infine gli arancio verdi di Lulli. Manca insomma solo un passo per coronare una stagione regolare da promuovere comunque a pieni voti, ripetendo quanto fatto tre stagioni or sono dalla Citysightseeing anche allora guidata da coach Lulli, prima in regular season davanti squadroni del calibro di Rieti, Montegranaro ed Eurobasket (tutte attualmente nella serie superiore).

Tutti gli ingredienti per un grande spettacolo domenica al PalaIaia con inizio alle ore 18:00, la palla a due sarà alzata dai due direttori di gara Angela Rita Castiglione di Palermo e Luca Attard di Priolo Gargallo.