D’Alessandro, grinta per Omegna: “Dò sempre il massimo”

Ala classe 1996, il nuovo acquisto dei rossoverdi è un giocatore che potrà dare una grossa mano alla causa.

Un giocatore da ammirare ed una persona da scoprire. Possono stare tranquilli i tifosi della Paffoni, perché il nuovo acquisto Lorenzo D’Alessandro, classe 1996, nell’ultimo triennio a Cento, ha le idee chiarissime. Bolzanino, laureando alla facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, D’Alessandro non vede l’ora di cominciare la nuova avventura in maglia Fulgor.

“Non voglio essere banale, ma Omegna è la scelta che tutti vorrebbero poter fare: società solida, enormi ambizioni, piazza appassionata. Io sono reduce da tre anni meravigliosi a Cento, dove ero arrivato da under e da ragazzino e ho chiuso con minuti e responsabilità importanti. Sono cresciuto tanto e ne sono felice e spero che in maglia Paffoni possa continuare il mio percorso. Sono una persona molto tranquilla, che cambia radicalmente quando scende sul parquet, dove mi trasformo: do sempre il massimo e non ho paura di giocare quando la palla scotta- sottolinea l’ala altoatesina”.

Come dicevamo in apertura, super giocatore ma anche ragazzo dai mille interessi D’Alessandro. “Ho tantissimi hobby: a Cento ad esempio ero il parrucchiere di fiducia della squadra, perché è una mia passione tagliare i capelli. Amo risolvere enigmi e mettermi alla prova con il cubo di Rubik, sono affascinato dalla altre culture e mi piace mettermi ai fornelli Nell’ultimo anno a Cento, grazie soprattutto a Vico, ho affinato le mie doti da grigliatore, con grande cura per la cottura ed il taglio della carne. A Omegna confido di portarmi il mio grill e di provarlo con compagni e tifosi- conclude D’Alessandro”.