Memorial “Pajetta”, Udine chiude al terzo posto

La formazione di Demis Cavina supera Pistoia con il risultato di 76 - 92 nella finalina di consolazione.

La Pallacanestro Varese vince il secondo Memorial “Piera Pajetta” al PalaPerusini di Cividale del Friuli: i lombardi sconfiggono 79 – 72 la Virtus Bologna targata Segafredo, mentre al terzo posto si posiziona la GSA Apu Udine, che batte 76 – 92 la OriOra Pistoia.

I ragazzi di coach Demis Cavina mettono sul piatto una prestazione offensiva da favola, portando ben sei elementi in doppia cifra e andando avanti fin dal primo quarto.

Ancora senza l’infortunato Cortese, i bianconeri sfoderano un Nikolic versione extra lusso: insieme a lui, Simpson e Powell offrono il consueto apporto concreto e, dopo dieci minuti, la GSA è a +10. Pistoia prova a rispondere con Johnson e Peak, ma è troppo poco per impensierire una Udine che ha grandi percentuali e che, nel pitturato, sfrutta i muscoli ed i centimetri di “Ciccio” Pellegrino: 37 – 55 a metà match.

Nella ripresa, la GSA continua a macinare gioco anche grazie al motorino Lorenzo Penna, che segna e fa segnare, riuscendo a distribuire equamente le responsabilità in tutta la squadra: Spanghero, in uscita dalla panchina, fa vedere le sue qualità offensive mentre Mortellaro spalleggia alla grande Pellegrino dentro l’area, tanto che al trentesimo siamo sul 57 – 78. L’ultimo periodo va in archivio senza grandi sussulti, Pistoia rinuncia a combattere e la medaglia “di bronzo” è dei bianconeri, che si preparano al meglio per l’inizio della stagione.

PISTOIA – APU UDINE   76 – 92

OriOra Pistoia: Della Rosa 7, Peak 13, Johnson D. 15, Martini 5, Bolpin 8, Kbubally 6, Di Pizzo, Severini 15, Auda 7, Johnson K. ne. All. Ramagli
GSA Apu Udine: Mortellaro 12, Visintini, Cautiero, Ohenhen, Pinton 3, Genovese 5, Simpson 13, Penna 12, Nikolic 13, Pellegrino 9, Powell 13, Spanghero 12. All. Cavina

Parziali: 20-30; 37-55; 57-78
Arbitri: Bartoli, Almerigogna e Roiaz