La Servolana dei giovani ha la meglio sulla Vis Spilimbergo

Senza Palombita e con Godina febbricitante, i ragazzini terribili di Carlo Finetti riescono a violare il parquet del team mosaicista.

La OFM Lussetti Servolana sorprende tutti e sovverte il pronostico, nella Destra Tagliamento: la formazione di coach Carlo Finetti va a prendersi i due punti su un campo difficile come quello di Spilimbergo.

Alla “Favorita” i padroni di casa si presentano in formazione tipo, mentre dall’altra parte il team triestino deve rinunciare al suo faro Palombita, miglior realizzatore di squadra, ed ha capitan Godina febbricitante: con questi presupposti, di certo non è un impegno facile da superare per la Servolana, che ha però il merito di partire con un perentorio parziale di 0 – 10 firmato da Milic, Nardellotto, Godina e Deangeli. Spilimbergo, dal canto suo, risponde con i lunghi: la coppia Thomas Gaspardo – Bianchini si mette in moto e riesce a far recuperare il gap ai mosaicisti, che terminano il primo periodo sotto di un possesso pieno (15 – 18). La difesa della Lussetti, però, è un qualcosa di piuttosto difficile da superare: più volte la Vis viene costretta all’infrazione di 24 secondi e dunque a perdere palla.

Coach Musiello cerca di trovare la soluzione nelle sue alchimie difensive, provando a cambiare soluzioni per mettere in difficoltà una Servolana che però trova sempre la maniera di far canestro, specialmente con un “Lodo” Deangeli da 22 punti complessivi: nella seconda frazione, per la Vis è Jean Claude Paradiso che si carica l’attacco sulle spalle e segna dodici punti di fila, con due triple velenose, ma la Servolana non fa una piega e riesce a limitare efficacemente degli attaccanti come Bardini, Bagnarol e De Simon.

Le triple di Milic, Godina e Gori propiziano ancora il vantaggio degli ospiti, che mantengono invariate le tre lunghezze di scarto quando suona la sirena del ventesimo minuto: è grande lotta, ma Spilimbergo rimane sempre dietro e non riesce mai a definire l’aggancio. Bianchini e Gaspardo sono i più continui in attacco, ma Deangeli continua a segnare ed anche Godina e Milic sanno rendersi efficaci. Al trentesimo, il risultato recita 51 – 55 per la Lussetti, che poi nel quarto conclusivo colpisce dall’arco con Pobega (due volte) e rende vani i tentativi di Passudetti nel finale: dalla lunetta il trio Milic – Fracassa – Godina segna i punti della staffa, utili per allungare e chiudere a +10 un match meritatamente vinto dal team di Carlo Finetti.


VIS SPILIMBERGO – SERVOLANA TRIESTE   62 – 72

Vis Spilimbergo: Bardini 3, Fabris, Gaino ne, De Simon 7, Favaretto ne, Paradiso 14, Passudetti 7, Bagnarol 2, Del Col, Gaspardo 20, Bianchini 9. All. Musiello
OFM Lussetti Servolana: Milic 11, Bratos ne, Pobega 8, Gori 4, Babich 5, Giustolisi, Rossi ne, Nardelotto 4, Leonardi 4, Godina 12, Fracassa 2, Deangeli 22. All. Finetti

Parziali: 15-18; 38-41; 51-55
Arbitri: Cotugno N. e Castellani