Next Gen Cup, Schina firma la vittoria di Trieste su Pesaro

Determinante l'apporto del playmaker classe 2001, che trascina la formazione di Alessandro Nocera alla seconda vittoria in due partite.

Seconda partita e seconda vittoria, per gli Under 18 di Alma Pallacanestro Trieste, alla Next Gen Cup: 54 – 56 il risultato finale contro la VL Papalini Pesaro, in una partita davvero combattuta fino all’ultimo.

Dopo la vittoria all’esordio con Cantù, i biancorossi si trovano di fronte la formazione pesarese e, fin dall’inizio, il match si incanala su binari maggiormente difensivi: il primo quarto è ricco di errori e povero di canestri, con entrambe le formazioni che perdono palloni e non riescono a trovare realizzazioni continue. Deangeli viene braccato dalla difesa dei marchigiani, che vanno sotto 6 – 10 ma recuperano prontamente, pareggiando a quota 14 con Tognacci dentro l’area al 10’. Il secondo quarto è quello più difficile per l’Alma: i biancorossi fanno una fatica immensa ad andare a canestro, mentre dall’altra parte Seck fa un buon lavoro in area e Conti (5/15 da due,1/4 da tre, 9/12 in lunetta, 10 rimbalzi, 10 falli subiti) furoreggia in attacco. Schina cerca di tappare i buchi, ma Conti e Alessandrini portano avanti Pesaro, che all’intervallo lungo conduce di nove lunghezze (36 – 27).

Pausa lunga e, al rientro dagli spogliatoi, la formazione di coach Nocera riemerge con tutto un altro piglio: Schina e Milic inaugurano la ripresa, ma sempre Conti prova a tenere avanti i pesaresi. Quando Cattaruzza e Deangeli piazzano triple importanti, ecco che il gap viene colmato: la difesa di Trieste diventa impenetrabile, Calbini e compagni non riescono più ad andare a canestro e l’inerzia passa nelle mani dei biancorossi. Sono sei punti consecutivi di Schina che danno il vantaggio di un possesso pieno a Trieste, al 30’ (43 – 46): c’è una partita e c’è grandissimo equilibrio, anche nell’ultimo quarto. Conti riporta avanti i suoi, ma Cattaruzza gli risponde immediatamente: punto a punto fino ai secondi conclusivi, con Alessandrini che sigla il 54 – 55. nella bagarre finale, con Schina (5/17 dal campo, 10/10 ai liberi, 12 falli subiti, 7 rimbalzi, 5 assist, 5 recuperi) e Conti che non riescono ad andare a canestro, fondamentali una stoppata di Deangeli (0/7 da due, 1/3 da tre, 3/5 ai liberi, 13 rimbalzi, 6 falli subiti, 4 assist) su Conti e due liberi sbagliati da Alessandrini, mentre Giustolisi infila un personale e sancisce il definitivo +2 per i biancorossi, che stasera (20.30) affronteranno Pistoia per il terzo e decisivo incontro del girone.

PESARO – PALLACANESTRO TRIESTE   54 – 56

VL Papalini Pesaro: Bonci 3, Conti 22, Calbini 3, Seck 4, Alessandrini 12, Sgueglia ne, Felici 4, Tognacci 4, Magi 2, Pensalfini, Gulini ne, Mujakovic.
Alma Pallacanestro Trieste: Deangeli 6, Giustolisi 3, Milic 4, Schina 20, Cattaruzza 9, Pieri 2, Lessing ne, Antonio, Sala ne, Arnaldo 8, Castellino 2, Comelli 2.

Parziali: 14-14; 36-27; 43-46