La capitana Sacchi guida la riscossa: l’EMT Oma vince il derby con la Sgt

La prestazione della capitana del team di Jogan è trascinante: le gialloblù subiscono appena 37 punti in 40 minuti.

L’imperfetta condizione fisica della guerriera Darma Milic, l’assenza di Gantar ed il sacro furore che avrebbe caratterizzato un derby da dentro o fuori come quello con la Ginnastica Triestina, incutevano un po’ di timore nelle file dell’Oma. Ma tutto questo mix di sensazioni aveva invece instillato nelle ragazze di coach Jogan la giusta dose di tensione emotiva e di concentrazione agonistica. Sotto la sapiente guida agonistica della capitana Stefania Sacchi, le gialloblù hanno giocato per 40’ con la carica giusta, non concedendo alle cugine biancocelesti neanche un centimetro di campo e rendendo difficile qualunque attacco a Valeri e socie.

Davanti ad un numerosissimo pubblico, all’inizio sono le difese a farla da padrona, tanto che, dopo quasi quattro minuti di gioco, il risultato è ancora fermo su un inusuale 0 a 0. Come accade spesso, è Darma Milic a sbloccare il punteggio, subito seguita da una bella tripla di una ritrovata Elena Capolicchio (in campo dopo 15 mesi di stop) che, bucata la retina,  ci prova gusto e nell’azione successiva ruba il pallone e si ripropone subito dopo con un sontuoso coast to coast. Nel secondo quarto, le gialloblù partono bene con un bel canestro di Manin ma, dopo una bella tripla dell’ex Samez,  vanno in confusione e sono brave le biancocelesti, a ridurre il distacco a soli tre punti (18 – 15). Sarà questo l’unico momento critico della partita. È Darma Milic, infatti, a sbrogliare nuovamente la matassa prima con un bel contropiede e poi con una stupenda tripla. Il distacco tocca nuovamente la doppia cifra ed una bella tripla di Roby Castelletto consente alle salesiane di allungare ancora a +15. Poco prima del fischio di fine quarto, c’è ancora tempo per un tecnico alla panchina della Ginnastica che porta l’Emt a chiudere il quarto con un meritato 31  15.

Nel terzo quarto, l’attentissima difesa delle salesiane continua a bloccare sul nascere qualunque velleità biancoceleste ed è Sacchi a segnare sia da sotto che i numerosi tiri liberi procurati e ad emergere come leader di una squadra in cui, partendo da una solida difesa, c’è gloria per tutte in attacco. Il quarto si chiude con un canestro all’ultimo secondo di Castelletto e sul 44 – 23 la partita è virtualmente chiusa. Nell’ultimo quarto, l’Emt continua a concedere poco o nulla in difesa.  La Sgt mostra qualche sprazzo di vitalità con due triple di fila di Cigliani che però non servono a mutare le sorti del match. Anzi, all’ultimo secondo, dopo l’esordio in campo anche dell’under Daniela Giacomello, è Filippas con una bomba delle sue a fissare il punteggio finale su un meritatissimo 59 – 37.

Due punti preziosissimi per il team di coach Jogan che raggiunge quota 14 punti in classifica e ha la possibilità, vincendo sabato prossimo a Rovigo, di accorciare ancora le distanze da quell’ ottavo posto che dà diritto a disputare i play off.

 

Emt Oma Basket – Ginnastica triestina 59 – 37

Oma: Sacchi 11, Milic 13, Castelletto 12, Capolicchio 7, A. Policastro 2, Tence 1, F. Manin 6, Abrami 1, Cattaruzza 2, Castellan 1, Filippas 3, Giacomello. All.: Jogan
Sgt: Zacchigna 3, Ciotola 6, Prodan 4, Vesnaver 3, Samez 7, Valeri, Cigliani 6, Zocco, Città 4, Tonsa 4. All. Fuligno

Parziali: 14-4; 31-15; 44-23