Pink Sport Project: Delser Udine e Libertas Martignacco insieme per lo sport

Un pomeriggio di sport colorato tutto di rosa. Alla sede Delser di Martignacco (UD) si è svolta la presentazione del Pink Sport Project, un’iniziativa che unisce due realtà sportive tutte al femminile: la Libertas Basket School, che milita nel campionato di basket di A2, e la Libertas Martignacco che partecipa al campionato di pallavolo di A2. Entrambe le società sono il fiore all’occhiello dello sport femminile della Provincia e della Regione perché, oltre a partecipare a campionati nazionali e a portare i valori del proprio territorio in giro per l’Italia, hanno un movimento giovanile importante; entrambe sono società rivolte al 100% al movimento al femminile e insieme raccolgono più di 12.000 atlete iscritte ai centri sportivi Libertas nel Friuli Venezia Giulia.

Libertas Basket School e Libertas Martignacco hanno dunque deciso di promuovere insieme il Pink Sport Project per poter dare maggiore forza e comunicazione al mondo femminile, spesso poco considerato, soprattutto nel mondo dello sport. L’obiettivo, grazie al supporto del Gruppo CiviBank Banca di Cividale che ha accolto questa grande idea e sarà il primo Testimonial d’eccellenza dell’iniziativa, è quello di avvicinare l’imprenditoria e la managerialità femminile a sostegno e promozione della parità.

Durante la presentazione sono intervenute numerose autorità che con la loro presenza hanno voluto far sentire ancor di più il proprio sostegno per questo progetto innovativo che vuole dare una spinta concreta alla comunicazione di un mondo sportivo al femminile spesso oscurato da quello maschile.

«In tutti i settori lavorativi e non solo – ha commentato l’avvocato Guglielmo Pelizzo, consigliere della CiviBank – la raccomandazione per raggiungere risultati è quella di fare squadra. Voglio fare allora i miei complimenti al presidente de Biase e al presidente Ceccarelli perché hanno creato una “squadra formata di squadre”, hanno realizzato qualcosa che sta addirittura al di sopra per unire le forze e le idee al fine di portare avanti un progetto unico, attuale che si riferisca completamente al mondo femminile. Il Pink Sport Project è inoltre un progetto utile alla crescita sociale e imprenditoriale. È un’iniziativa ambiziosa che punta a risultati prestigiosi. Noi di CiviBank, sostenendo questo progetto, confidiamo che questa collaborazione porti ad un reciproco miglioramento. Abbiamo gettato le basi per un percorso importante che punta a raggiungere determinati obiettivi».

Per la Libertas Martignacco, presente al gran completo, è intervenuto il presidente Bernardino Ceccarelli: «I dirigenti sportivi si devono impegnare per permettere ad ogni atleta di fare sport perché lo sport è un veicolo importante per la crescita personale. Fin dal settore giovanile, le ragazze devono capire che la vita deve essere affrontata con impegno e tenacia, proprio come accade nello sport».
A seguire ha preso la parola il presidente della LBS Leonardo de Biase: «Sono molto contento di fare questa presentazione congiunta in una sede a me cara perché noi e la famiglia Rossetto da anni portiamo avanti un serio progetto. Quotidianamente lavoriamo per prima cosa al livello giovanile: il nostro obiettivo è crescere delle atlete che possano portare il nome della città di Udine a livello nazionale. Proprio per questo abbiamo voluto creare questo progetto per dare corpo e voce al movimento femminile con ancora più concretezza. È giusto che l’imprenditoria capisca che il nostro è uno sforzo sociale che ha bisogno sempre di sostegno».

L’evento è proseguito poi con gli interventi del sindaco di Martignacco, Gianluca Casali, dell’Assessore alla Sanità del comune di Udine Giovanni Barillari che, oltre a portare i saluti del sindaco Fontanini e di tutta la giunta, ha sottolineato l’importanza che lo sport ricopre nella vita di ogni persona, sia per la salute dell’individuo sia per il senso del dovere e del sacrificio che solo il lavoro in palestra sa insegnare. La parola è poi passata a Massimo Fuccaro, presidente di NET s.p.a. e a Lisa Guzzi, rappresentante della Fondazione Pietro Pittini, fondazione imprenditoriale che ha deciso di dedicare i suoi progetti ai più giovani con interventi mirati che vogliono portare maggior benefici sul territorio regionale.

Alla fine della presentazione, la Libertas Basket School ha ricevuto dalla Civibank, per mano del consigliere Pelizzo, un defibrillatore. È stato allestito anche un ampio rinfresco per tutti i presenti per condividere un altro momento di festa. E a conclusione della serata è stata organizzata una visita all’interno dell’impianto Delser, main sponsor della Libertas Basket School Udine.

 

Michela Trotta