Gli Esordienti della regione festeggiano assieme a Casarsa

Casarsa, per un giorno, centro pulsante del minibasket regionale: 270 bambini e bambine si sono ritrovati, presso il centro sportivo della cittadina pordenonese, per una giornata di gioco e divertimento.

Riflettori puntati sul centro sportivo casarsese per la Festa Regionale, categoria esordienti, che si è svolta domenica 5 maggio.
Circa 270 bambini e bambine, provenienti da tutta la regione, si sono avvicendati sui quattro campi da gioco (due presso il Palazzetto dello sport e due presso la tenso-struttura del Tennis Club), allestiti per l’occasione dall’organizzazione curata dalla Polisportiva Casarsa.

La matttinata, tutta al femminile, ha visto la partecipazione di circa 170 bambine con un’età compresa tra i 9 e gli 11 anni che seguite dai loro istruttori, hanno vita a giochi e mini-partite non stop, per circa due ore. Nel pomeriggio è toccato ai circa 100 maschietti, i migliori prospetti regionali, che, suddivisi in 12 squadre, si sono “scontrati” fra loro fino a dare spazio, alle 17.30 alla cerimonia di premiazione.

L’evento, promosso dal Comitato Regionale Minibasket, ha visto la partecipazione della responsabile regionale Marina Brollo, dal consigliere regionale FIP, Franco Cumbat e dal responsabile tecnico regionale e formatore nazionale Lucio Bortolussi, nonchè organizzatore dell’evento insieme con il coordinatore del Centro Minibasket della Polisportiva Casarsa, Diego Napoli.

Proprio a quest’ultimo abbiamo chiesto un commento al termine della manifestazione: “Non nascondo la mia soddisfazione per aver assicurato la miglior cornice possibile a questa giornata di festa. Dal punto di vista organizzativo tutto è andato per il meglio e questo certamente per il grosso lavoro fatto a monte della manifestazione insieme a Lucio.
Se tutto è andato come pianificato, questo lo dobbiamo a tutti i volontari della mia società, ai diversi ragazzi delle nostre squadre giovanili, che hanno svolto servizio ai tavoli dei quattro campi e permesso ai ragazzi ed alle ragazze di giocare ininterrottamente per tutta la giornata.
Ringrazio anche tutti coloro che hanno collaborato ad allestire materialmente i campi facendo sì che le partite si potessero svolgere in sicurezza.
Un grazie di cuore al supporto logistico che molti genitori di nostri tesserati, ci hanno garantito con il loro lavoro presso i punti ristoro e infine, ma non certo in ordine di importanza, un sincero grazie al Comitato Regionale Minibasket per averci offerto questa opportunità di ospitare un evento così importante per il nostro movimento.
La nostra speranza è di aver offerto un palcoscenico adeguato ai veri protagonisti di una festa così bella e coinvolgente: i ragazzi e le ragazze che l’hanno resa intensa e palpitante”.