Under 18 Femminile, Casarsa conquista la Coppa Fvg

È l’atto conclusivo di una stagione altalenante, ma con un finale eccezionale, dopo un campionato in ombra con un ottavo posto.

Il cammino che ha portato le ragazze di capitan Furlan fino a Latisana, conta di 7 vittorie ed una sola sconfitta, proprio contro le avversarie di Libertas Cussignacco di coach Rosignoli. Che le ragazze capitanate da Fluminisiano un pozzo di talento è risaputo: gente del calibro di Salomoni, Stefanini e Mudu, sono abituate a calcare ben altri palcoscenici ma, alla palla a due, si capisce che è subito tutta un’altra musica.

Belinazzi si avvinghia alle caviglie della Salomoni, Colussi toglie il respiro alla Stefanini e Casarsa vola sulle ali di Bertolin che, con due triple, segna il primo solco dopo 10’ (16-21). È la più classica delle partite perfette dove tutto funziona a meraviglia: una difesa fatta di “uno contro uno” sudati fino all’ultimo palleggio, quelle collaborazioni difensive, solo sognate a settembre, rotazioni che nemmeno un orologio svizzero poteva anche solo imitare. Entrano Carso e Muduma: niente paura perché Fasan è sul pezzo, ne segna 11 in poco meno di 10 minuti, tiene a galla le compagne quando l’aggancio e il primo piccolo sorpasso, potevano spezzare le gambe. Alla pausa lunga Casarsa è ancora avanti.

Sugli spalti il pubblico delle grandi occasioni, che veste i panni del sesto uomo in campo,  specialmente per Casarsa. Davvero encomiabili le casarsesi, immolate in una lotta aerea sia difensiva che offensiva che ha permesso il recupero di tanti palloni ma soprattutto un errore in più in attacco, quando la paura di vincere e la stanchezza fisica, incominciano a dominare le menti delle ragazze. Alla pausa lunga il tabellone non mente: Cussignacco 40, Casarsa 44. Quei 10 minuti sono solo stati un tentativo di recupero delle forze fisiche e mentali, qua il basket non c’entra più.

Coach Patisso non può che elogiare un risultato, quello dopo 20 minuti, che nessuno avrebbe mai pensato di poter leggere sul tabellone. L’inizio del terzo quarto è drammatico, Casarsa è sulle gambe, prima Poletto impatta a quota 44 poi Salomoni fa 2/2 dalla lunetta per il più 1. Cussignacco prova a scappare, vola a +4, ma sarà il massimo vantaggio. Moro e Colussi riportano psicologicamente in partita le Red Girls con punti pesanti e se Cassaro decide di attaccare il ferro, come raramente le era capitato in questa stagione, vuol dire che era scritto nel cielo che questa doveva essere la “partita perfetta”. “Buttare ogni paura oltre l’ostacolo”  questa la predica di coach Patisso all’ultima pausa. E sono gli ultimi 10 minuti di gloria: 21 punti di pura sofferenza dove nessuno ci sta a perdere ma dove Casarsa vuole a tutti i costi vincere…ed è l’ennesimo tripudio di una stagione indimenticabile per il basket femminile dei coach Pasquale Gallo e Andrea Patisso, del presidente Federico Fasan, della vice Michela Malfante, di Mauro Bertolin e di tutte quelle figure che, con infinita passione, mettono il loro contributo affinché il giocattolo sia il più perfetto possibile.

Ed ecco il commento di coach Patisso: “Partita sempre sul filo del rasoio ma quasi sempre col naso davanti salvo qualche piccolo sbandamento al 15’ e al 22’. Encomiabile attaccamento alla squadra da parte di tutte le ragazze che sono state capaci di vendere l’anima al diavolo pur di provarci fino alla fine… complimenti a tutte perchè hanno tenuto alto l’onore del Casarsa portando a casa una vittoria più che mai sudata. Credo di non mancare di rispetto a nessuno se azzardo anche meritata! Si sbaglia, e dagli errori si deve crescere. Si perde, e dalle sconfitte si trae quell’anima in più per cercare di vincere la partita successiva. Ed è stato così per queste splendide ragazze che hanno creduto fino alla fine di poter vivere veramente questo sogno. Grazie allora a tutte! Grazie di cuore per tutto quello che in questo anno siete riuscirete a dare in campo e fuori…belle amicizie prima di grandi sacrifici sportivi… che sia solo l’inizio – si augura Andrea – di una nuova splendida avventura”.

IL ROSTER DELLA POLISPORTIVA CASARSA: Giulia Fasan, Anna Colussi, Chiara Furlan, Vittoria Bertolin, Marta Quattrin, Giulia Belinazzi, Alissia Busetto, Tundra Cassaro, Alessia Moro, Nicole Francesconi,Francesca Trevisan, Giorgia Zanardo, Martina Pongan, Giulia Blarasin, Agnese Peresson, EmyLuce Milan.

 

LIBERTAS CUSSIGNACCO – ASD CASARSA   74 – 79

Libertas Cussignacco: Ponte 2, Flumini, Palmino 12, Carso 7, Salomoni 18, Stefanini 14, Pecoraro, Barbiero, Poletto 6, Cincotti, Leardi 5, Mudu 10. All.Rosignoli, Ass.Marchioli
ASD Casarsa: Pongan, Zanardo, Colussi 11, Fasan 17, Belinazzi 6, Bertolin 31, Trevisan, Furlan, Cassaro 4, Francesconi, Moro 10. All.Patisso

Parziali: 16-21; 40-44; 54-58
Arbitri: Vuattolo e De Grassi