Latisana si rinforza: presi Moschioni e Luis

Dopo due stagioni al Bor, il figlio d'arte classe '93 ritorna in una piazza che lo ha accolto per quattro campionati.

Anche in casa Pallacanestro Tagliamento Latisana ci sono novità: il sodalizio del presidente Petillo, che nel 2019/2020 si conferma partecipante alla C Silver e come di consueto punterà a fare un campionato di buon livello, accoglie nella sua rosa un “cavallo di ritorno” più che gradito.

Il “nome” è quello del triestino Giacomo Moschioni, figlio d’arte (papà Paolo, dopo essere stato un giocatore di buon livello nelle “minors” ha allenato per molti anni, con buoni successi specialmente al Don Bosco Trieste; la mamma Franca è stata una grande cestista ai massimi livelli) che dopo due stagioni in forza al Bar Radenska Trieste approda nuovamente a Latisana: guardia tuttofare di 192 centimetri classe ’93, Moschioni è un elemento che ha grandissimo talento nelle mani, per passare e per tirare. Nonostante alcuni infortuni lo abbiano rallentato un pò nel corso degli anni, ha sempre dimostrato di poter fare la differenza con la sua attitudine offensiva e le sue striscia di canestri da qualsiasi distanza.

Cresciuto insieme a talenti del calibro di Tonut, Ruzzier e Urbani, nel vivaio dell’Azzurra Trieste, Moschioni ha militato sempre fra C Gold e C Silver a livello senior: a Latisana ha già giocato per quattro campionati, sempre a livello regionale, mentre lo scorso anno ha garantito 8.9 punti di media in 26 partite alla causa del Bor.

Certamente potrà rappresentare un elemento da quintetto per coach Silvio Coassin, soprattutto tenuto conto che il “Pistolero” Giancarlo Palombita non sarà più parte integrante della rosa, avendo deciso di ritirarsi dalle competizioni.

Perso anche il play/guardia Mainardi, andato a Cervignano, il lungo Sbicego potrebbe avere problemi di lavoro e dunque non garantirà la stessa continuità rispetto allo scorso anno; la dirigenza, per bilanciare queste partenze, ha rinforzato ulteriormente il settore esterni accaparrandosi anche Michael Luis, play/guardia di 185 centimetri classe ’95, che nella passata stagione ha segnato 12.4 punti di media con la maglia della “sorpresa” Cordenons, in C Silver.

Giocatore capace di ricoprire due ruoli, con grande attitudine offensiva, Luis in carriera ha girato parecchio: non solo regione (Udine, Monfalcone), ma anche piazze come Treviso, Abbiategrasso, Mortara, Fidenza ed Altogarda per lui, che è un elemento che potrà ulteriormente aumentare l’attitudine offensiva della compagine di Coassin.