Duro per l’Oma il primo impatto con la serie B

È durata  solo il primo quarto l’illusione che le gialloblu’  di coach Pelizon potessero tenere testa ad un Abano Terme che ha da subito mostrato un maggior tasso di esperienza e qualche spunto di classe superiore, soprattutto nelle sorelle Destro. Poi il match, grazie ad una difesa molto aggressiva delle ospiti che ha finito per irretire le meno esperte giuliane, si è incanalato tutto dalla parte di Abano, che ha concluso  marcando un divario forse sin  troppo penalizzante per le locali.
Ma vediamo da vicino lo svolgimento del match.  Nelle gialloblú salesiane c’è l’unica assenza di Chiara Guidoboni  alle prese con problemi burocratici,  le altre tutte presenti ed emozionatissime per l’esordio in Serie B  (inclusa l’allenatrice Cinzia Pelizon, al suo debutto nella categoria). Dopo qualche fase di studio, Abano tenta di prendere subito il largo, ma viene rintuzzata dalle pregevoli iniziative di Tobou e De Barba, che tengono in partita l’Oma Basket sino a fine a quarto, che si chiude con Abano avanti di sole sette lunghezze sul 20 a 13. Nel secondo quarto, la capitana  Martina Murabito bagna la sua bella prestazione con una bella tripla, ma le altre vanno in leggera confusione ed Abano è brava a prendere il largo, cedendo solo nel finale di quarto ad una rediviva Oma Basket, che tiene Abano sotto ai venti punti di distacco sul  44 a 26 per le ospiti.  Il terzo quarto si apre con in parziale di 9 a 0 per Abano che chiude il match : tra le giuliane  (tutte lodevolissime per l’impegno e la grinta messi in campo) sprazzi di classe genuina da Sophie Tobou e buon lavoro sotto le plance di Eleonora Bardi, che subisce qualche fallo di troppo in attacco e trova anche modo di bucare la retina avversaria da sotto. Il quarto si chiude sul 59 a 34 per Abano.  Nell ‘  ultimo quarto le difese si fanno decisamente “larghe”. Ne approfitta Abano che realizza una bella serie di triple, ma anche la capitana Martina Murabito che sigla la seconda tripla della giornata.
Si chiude con la Thermal Abano che batte l’Emt Oma Basket per 83 a 51.
Nello staff dell ‘Oma, in panchina vicino a Cinzia Pelizon si era accomodato Romano Marini, è chiara la consapevolezza che molto è il lavoro da fare per far crescere in blocco queste ragazze,  catapultate in Serie B direttamente dalle giovanili.  La voglia di mettersi alla prova c’è in tutte e la dirigenza farà ogni sforzo possibile per stare vicino al coach e a tutte le ragazze, provando a vedere di reperire qualche ulteriore rinforzo di esperienza in un gruppo dall’età media molto bassa,  ma con tanta, tanta voglia di crescere presto e bene.
Emt Oma Basket Trieste  – Thermal Abano 51 – 83 (13 : 20; 26: 44; 34 :59)
Oma Trieste:  Murabito 17,  Tobou 10,  De Barba 6, Bardi 7, Manzin 4, Giorgesi E. 2, Baroncini 3, Giorgesi L. 2, Possenelli, Bincoletto, Giacomello. All. Pelizon
Tiri liberi :  Emt Oma Basket 7 su 10 – Thermal Abano 9 su 11.