Il B4T regola con sicurezza un’indecisa Gradisca

Il Basket 4 Trieste si aggiudica al PalaTrieste il match contro la Metamorfosi Gradisca, di Lucio Miani, e centra la seconda vittoria consecutiva, balzando quarta in classifica alle spalle delle tre triestine Interclub Muggia, Kontovel e CUS Trieste, ancora a punteggio pieno.

Partita condotta dall’inizio alla fine dai ragazzi di coach Sirio Ciacchi che, pur con diverse assenze importanti, si sono meritatamente portati a casa il referto rosa.

La Metamorfosi Gradisca è sicuramente squadra che non vale lo zero in classifica, visto il roster a disposizione, e anche il match con il B4T ha dimostrato l’enorme potenzialità degli ospiti.

Il Basket 4 Trieste ha giocato secondo le sue caratteristiche: velocità, intensità difensiva e tanta corsa, meritando il successo a fine gara, e facendo per l’ennesima volta esordire nuovi giovani elementi in un campionato senior.

Per Gradisca molto buona la prova del centro Mirko Vuolo, top scorer di coach Miani con 18 punti, mentre anche Crevatin e Galopin hanno superato la doppia cifra a referto.

Partita speciale poi per il capitano Marco Catenacci, che ha superato quota mille punti segnati in biancorosso, ed è stato premiato a inizio gara dalla presidente del Basket 4 Trieste Paola Scubogna.

Inizio gara in cui Michael Zornada e proprio Catenacci bucano la retina con continuità, mentre da parte gradiscana è Vuolo, con nove degli undici punti realizzati dagli ospiti, a tenere in partita la Metamorfosi (17-11 B4T il primo parziale).

Nel secondo periodo sale in cattedra in cabina di regia e in fase realizzativa Matteo Davide, per i ragazzi di casa, segnando nove punti e due triple, ma Gradisca non molla e con l’esperto Marras resta in scia fino al canestro all’ultimo secondo di Kevin Bruni, che porta il B4T sul più dieci a metà gara (43-33).

Al rientro in campo l’asse Catenacci-Vidrini fa prendere il largo al Basket 4 Trieste, che si porta avanti di diciotto lunghezze (58-40) a quattro minuti dalla fine del terzo periodo.

Bianchini e Crevatin però sono giocatori esperti, e non vogliono lasciare via libera ai giovani padroni di casa, tanto che con un contro parziale di 9-1 riavvicinano Gradisca a meno dieci (59-49 a dieci minuti dal termine).

A inizio del quarto decisivo Gradisca da tutto quello che ha, e si avvicina fino al meno due (63-61)  costringendo la panchina biancorossa a chiamare time out.

Coach Ciacchi è bravo a dare tranquillità ai propri giovani ragazzi, che rispondono lucidi sul campo nel finale di gara, mentre Marras è costretto a lasciare la contesa per un espulsione.

Zornada, Davide e Catenacci stavolta i liberi decisivi nei minuti finali li mettono a referto e Crevatin da solo non riesce ad avvicinare troppo la sua squadra, che alla fine esce dal campo sconfitta 74-67.

Basket 4 Trieste – Metamorfosi Gradisca 74-67 (17-11, 43-33, 59-49)

B4T: Perotti F. 2, Zornada 13, Vidrini 15, Pergreffi ne, Arnesano ne, Bruni 2, Catenacci 20, Davide 15, Giustina ne, Dalla Marta 4, Morgut 3, Morelli. All. Ciacchi

Metamorfosi Gradisca: Galopin 11, Sandrino 2, Marras 9, Pinatti 3, Crevatin 11, Gazzetta 3, Marcuzzi, Visintini ne, Vuolo 18, Blasco 4, Bianchini 6, Jankovic ne. All. Miani