Un ottimo Oderzo espugna il campo del CSB Corno di Rosazzo

Prova di carattere dei biancorossi che vincono sul difficile parquet friulano, finora violato soltanto da Padova. Ronconi MVP, Diminic decisivo sotto le plance, in doppia cifra anche Spampinato e Venturelli. Domenica prossima match casalingo contro lo Jadran Trieste.

La C Gold di quest’anno dimostra, ancora una volta, di essere un campionato equilibrato, con una classifica decisamente corta e nel quale è difficile fare ogni sorta di previsioni. Semplificando, ogni gara fa storia a sè, la classifica è così corta che ogni risultato è possibile.

Dopo una settimana decisamente complicata in casa OB a causa di alcuni infortuni che potevano incidere in vista dell’impegnativo test di Corno, con la formazione di Zuppi in cerca di riscatto davanti ai propri tifosi nel post Murano, i pronostici sorridevano a Miniussi e compagni e Oderzo, per sovvertirli, avrebbe dovuto mettere in campo una quantità extra di energia e difesa che non era così facile preventivare. Ed invece gli uomini di Steffé hanno giocato forse la loro miglior partita, sotto questi aspetti, sapendo soffrire senza disunirsi di fronte all’arrembante avvio dei padroni di casa, ricucendo lo svantaggio con pazienza e scelte offensive oculate, mettendo le mani sul match con caparbietà e, infine, con le energie che stavano per finire, sono stati capaci di chiudere ogni varco a Bacchin e Infanti che hanno tentato di riaprire l’incontro.

Come detto, l’avvio è dei padroni di casa (7-0), Oderzo perde subito palloni in attacco e raggiunge il bonus dopo solo 4 minuti. Sbilanciata in attacco, lascia spazio ai contropiedi di Bacchin e Infanti (14-4) con Steffè costretto al time out, dal quale la sua squadra esce rigenerata: Ronconi e Spampinato realizzano dai 6.75, Batich riporta i suoi avanti 18-10 ma Venturelli suona la carica e riporta OB sotto di 2 a fine primo quarto.

Il parziale continua proprio con il #55 che segna in back door, un contropiede di Diminic vale il primo vantaggio ospite e Ronconi piazza la tripla del +5. Nel giro di qualche minuto, quindi, Oderzo passa dal -8 al +5 e prende fiducia grazie ad una efficace difesa che rende complicate le cose all’attacco del CSB (8 punti nel secondo quarto) che, con Macaro e Batich, resta a contatto (26-28) prima di subire un altro 8-0 di parziale: si va all’intervallo con i biancorossi avanti 35-26.

Ci si aspetta la reazione del Centro Sedia che, puntuale, arriva: Oderzo va a vuoto per tre attacchi consecutivi, Spampinato commette il quarto fallo mentre sono Macaro, Bacchin e Infanti a sorreggere Corno che si riporta a -7. Con l’inerzia che sembra passata di mano, Oderzo dimostra solidità mentale e nel momento più difficile alza ancora di più l’intensita difensiva, con Diminic superlativo in attacco e Ronconi implacabile dall’arco. Il solito prezioso Alberti lotta nel pitturato e un suo gioco da 3 punti vale il +18 (53-35).

I seggiolai subiscono il colpo, Oderzo va a +20 con una tripla di Boaro ma la coppia BacchinInfanti non molla, riporta Corno sotto di 11, il pressing locale e qualche ingenuità dei biancorossi regalano qualche brivido ma la tripla di Batich arriva quando ormai non c’è più tempo.

Importante vittoria di Oderzo che meritatamente guadagna i due punti grazie ad una difesa che per larghi tratti è stata veramente da manuale, con tutti i cinque in campo a lottare, gettarsi sulle palle vaganti e ad aiutarsi a vicenda. Decisivi l’ottimo 8/20 da 3 (40%) e i 40 rimbalzi (di cui 28 difensivi), contro i 28 di Corno.

Il titolo di MVP va ad Alessio Ronconi autore di una prova in cui oltre ai numeri che certificano la qualità della sua prestazione sono state decisive l’energia e la voglia di sacrificarsi del #11, che chiude con 16 punti (1/3 da 2, 4/5 da 3, 2/2 ai liberi, 7 rimbalzi, 2 assist e 23 di valutazione).
Contro una squadra solida nel pitturato, positiva la prova di Diminic: doppia-doppia per Mise (17 punti e 11 rimbalzi). Prezioso Venturelli che chiude “solo” con 11 punti ma con 4/5 ai liberi, 5 rimbalzi e 3 assist. Efficaci Spampinato e Ibarra nei momenti clou del match, con l’ex Imola che ha chiuso con 10 punti e 7 rimbalzi.

Terza vittoria di fila e obiettivo di allungare la striscia domenica prossima quando al PalaOpitergium l’avversario di turno sarà lo Jadran Trieste.

CSB Corno di Rosazzo – Oderzo Basket 62-72 (18-16, 26-35, 40-53)

Corno: Nobile 2, Floreani 5, Zacchetti 3, Macaro 11, Miniussi, Novello, Gasparini, Infanti 12, Batich 12, Romagnoli, Bacchin 17, Malisan. All. Zuppi

Oderzo: Pravato, Boaro 7, Bucciol R., Alberti 5, Ronconi 16, Ibarra 6, Diminic 17, Spampinato 10, Zaharia, Ongaro, Bucciol T., Venturelli 11. All. Steffé

Arbitri: Colinucci e Corrò

Ufficio Stampa Oderzo Basket