Casarsa vince faticando più del dovuto

Vince ancora l’Under 18 nella nona giornata del campionato Gold battendo in trasferta, non senza fatica, Ronchi Basket “B” che si rivela molto caparbia e grintosa.


I minuti iniziali della gara sono decisamente di marca casarsese: Vegnaduzzo e compagni infatti riescono a imporsi durante le prime battute dell’incontro portandosi in vantaggio fino a + 11 punti. Poi la squadra locale tira fuori gli artigli, e da filo da torcere agli ospiti, che invece hanno uno sbandamento generale perdendo (troppi) palloni. I primi dieci minuti di gioco terminano così sul risultato di 17 a 22.

Nel secondo quarto purtroppo ritorna lo spettro della partita precedente: la squadra locale riesce a recuperare portandosi fino a -3 ma poi i Reds serrano i ranghi, e si staccano nuovamente, chiudendo la metà della gara sul punteggio di 35 a 47. Una bella frazione di gioco in cui si mettono in mostra, con ben 17 punti realizzati, uno strepitoso quanto incontenibile Scodeller (saranno per lui 31 punti a fine gara!!!) che intraprende un bel “duello” a distanza con Pierobon che invece ne realizza 11 (saranno 27 a fine gara).

Al rientro in campo, a giudicare dallo sbraitare di coach Bosini, probabilmente i biancorossi non sono stati strigliati abbastanza, perché si fanno raggiungere nuovamente dagli avversari, che si portano ancora a -3. Si arriva così, con il patema, alla fine del terzo quarto con il tabellone che segna 56 a 62.

Finalmente negli ultimi 10 giri di lancette i casarsesi mostrano di che pasta sono fatti. Una tripla di Fasan decreta una volta per tutte la svolta della gara, con i biancorossi finalmente dominare in tutto campo. La partita si chiude così 73 a 93.

Coach Dalmazi, a cui auguriamo “in bocca al lupo” per la sua carriera in panchina, essendo fresco di nomina come allenatore, racconta così la gara:

Che fatica! Questo è stato il mio primo pensiero subito dopo la partita perché, dato il divario tecnico e fisico che c’è tra le due squadre, avrei preferito che fossimo andati sopra di 20 già nel primo quarto. Invece abbiamo dovuto soffrire più del dovuto, sia per meriti degli avversari, molto caparbi e grintosi, ben allenati, ma anche per deconcentrazione e svogliatezza nostri. Spero che sia stata una di quelle partite fine a se stessa, perché già la prossima settimana abbiamo a che fare con un avversario di diversa caratura, per poi finire l’anno con il derby a Cordenons (da vincere assolutamente) – conclude perentorio Dalma.

Mattia Mazzeo, che ha messo a segno una bella tripla quasi allo scadere del tempo (foto), ha vissuto così la gara:

Inizialmente la partita è stata molto combattuta. anche se abbiamo sottovalutato molto l’avversario. e quindi non siamo riusciti a dare il giusto distacco che sulla carta dovevamo avere. Abbiamo fatto un buon lavoro in attacco, girando bene la palla, però nello stesso tempo abbiamo fatto molti errori in difesa. Negli ultimi 10 minuti siamo riusciti a prendere la giusta direzione, per allontanarci dall’avversario, chiudendo la partita sul +20. Concludo dicendo che dobbiamo anche migliorare la difesa e stare molto attenti a squadre di questo tipo, perché non è la prima volta che sottovalutiamo l’avversario.

Con questi altri due punti Casarsa rimane salda ai vertici della classifica. Giovedì prossimo alle ore 18:00 sarà Monfalcone a fare visita al PalaRosa.


Ronchi Basket “B” vs ASD Casarsa 73-93 (17-22, 35-47, 56-62)


Ronchi Basket “B”: Pierobon 27, Visintini 5, Ceradini, Sardella 4, Lubiana, Vidol, Miklus 23, Minore 8, Gon 4, Sommati, Quarino 2, Zotti. All. Agostinis

ASD Casarsa: Mazzeo 3, Vegnaduzzo 14, Fasan 9, Centis 8, Moro 4, Miorin, Martello 6, Zambon, Liva, Scodeller 31, Castellarin 16, Berlese 2. All.Bosini,

Arbitri: Luciola e Ferraro