Una Casarsa incerottata vince comunque la sfida col DOM

Nel campionato Under 18, Coach Bosini, che deve fare a meno dei due “lunghi”, si affida a Mazzeo che ha il difficile compito di sostituire Scodeller e Liva.

Casarsa entra in campo con tanta voglia di giocare, dopo le vacanze natalizie, che si concretizza con attacchi dinamici ed efficaci.

Il primo quarto si conclude in positivo, 18-15, grazie alla costante presenza a canestro ma comunque un po’ sofferto complici i tanti errori e la difesa poco incisiva.

Nel secondo quarto i biancorossi mostrano a tutti di che pasta sono fatti: coesi, decisi, scattanti e aggressivi.
I ragazzi di coach Dellisanti arrancano e sotto canestro non reggono il confronto.
Peccato per i falli: a due minuti dalla sirena, il bonus per cinque falli fa fare agli avversari gli unici punti possibili anche grazie ai tiri liberi.

I ragazzi tornano in campo dopo la pausa lunga e il tabellone segna 44 a 25 per i padroni di casa.

La grinta è tanta e si percepisce ma dopo quattro minuti la paletta rossa del bonus si rialza per i Reds. “Usiamo troppo le mani” rimprovera coach Bosini che richiama i ragazzi ad essere più cauti e meno impulsivi.
Il terzo periodo si conclude con un parziale di 15 a 22 ma i ragazzi non perdono mai lo stile e la concentrazione come sottolinea Moro con un canestro in contropiede a tre secondi dalla fine.

L’ultimo quarto conferma la superiorità in campo dei casarsesi con un parziale di 29 a 9.
I ragazzi dalla panchina al grido di “forza Zambo” incitano uno degli ultimi arrivati che, prendendo un po’ di coraggio in più, aiuta i compagni con degli assist decisivi e porta a casa due punti. Senza sosta Casarsa che incalza gli ospiti lasciandoli senza fiato e alla sirena il tabellone segna 88 a 56.

Il punto di vista di Lorenzo Berlese, per tutti Berla (nella foto):

Ognuno di noi è riuscito a dare il suo apporto per la vittoria finale. Sebbene ci siano stati degli errori ogni tanto, il nostro atteggiamento è stato concentrato. I punti in cui possiamo migliorare sono la gestione dei falli e delle palle perse, mentre i fattori chiave che ci hanno permesso di vincere sono stati la pazienza nella scelta dei tiri e la presenza costante a canestro.

E per concludere la soddisfazione di un fiducioso coach Dalmazi:

Iniziamo l’anno nuovo con una vittoria sudata e meritata dal mio punto di vista. L’avversario non era dei più tosti, ma fino a 5 minuti dal termine non ha mai mollato. I ragazzi sono stati bravi a sopperire alle assenze e agli acciacchi che hanno contraddistinto il nuovo anno, mettendo in mostra un buon gioco di squadra piuttosto che quello individuale. “Chi ben comincia è a metà dell’opera” spero sia premonitore per le prossime partite e le prossime sfide che ci attendono.

ASD Pol. Casarsa vs U.S.D. Dom Gorizia 88-56 (18-15, 44-25, 59-47)

Casarsa: Mazzeo 5, Vegnaduzzo 19, Fasan 8, Centis 15, Moro 12, Miorin 4, Martello 8, Zambon 2, Castellarin 15, Berlese. All. Bosini

ASD Dom: Comik, Jakin 21, Famea, Concetti 7, De Martin, Calzaudra 2, Zigon 6, Ardessi 1, Menis 2, Venturini 11, Gira, Trobini 6. All. Dellisanti

Arbitri: Sellan e Gattullo

Uff. Stampa Casarsa