Guidonia Collefiorito, nuova entrata nel progetto Reyer

L’ASD Basket Guidonia Collefiorito è la 39^ società ad entrare a far parte del Progetto Reyer, che si consolida ulteriormente nel Lazio, oltre che in Veneto, Toscana, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Umbria.

“È ovviamente un’ulteriore bella soddisfazione per la nostra Società – commenta il responsabile giovanile della sezione maschile orogranata, Francesco Benedetti – constatare che i valori del Progetto Reyer sono apprezzati non solo nella nostra fascia metropolitana ma anche al di fuori, in tutta Italia. Collefiorito da oggi entra ufficialmente nella nostra famiglia grazie anche al contributo prezioso dell’amico e direttore generale Fabio Cassieri. Parlo di famiglia perché il Progetto Reyer non è solo un contenitore sportivo, ma quello che vogliamo e vorremo proporre alle ormai moltissime società consorziate è un cartello di valori umani, oltreché sportivi, che possano accomunarci anche a grandi distanze come in questo caso. Vogliamo essere il fratello maggiore che può dare buoni consigli in un percorso che, in due, può sicuramente dare ulteriori soddisfazioni reciproche. Un grosso e caloroso benvenuto, dunque, a Collefiorito e da questo punto iniziamo a crescere insieme”.

L’ASD Basket Guidonia nasce nel 1971 con lo scopo “sociale” di dare un’alternativa sportiva ai ragazzi del Comune di Guidonia e dell’hinterland romano. Nel 2006, con l’integrazione dell’ASC Collefiorito, nasce il pool ASD Guidonia Collefiorito che ad oggi conta circa 200 iscritti tra minibasket e settore giovanile, partecipando al campionato di serie D con una squadra composta da ragazzi del proprio vivaio ed ai campionati federali U20, U18, U16, U15, U14, U13, Esordienti, Aquilotti e Scoiattoli.

“L’accordo con l’Umana Reyer Venezia – conferma Fabio Cassieri, general manager dell’ASD Basket Guidonia Collefiorito – è un valore aggiunto fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi di crescita e sviluppo tecnico della nostra società. Per questo motivo, ringrazio il Presidente Federico Casarin e il responsabile del settore giovanile, Francesco Benedetti, per un’opportunità che ci onora e ci dà grande entusiasmo per il futuro. Daremo vita a una proficua collaborazione fatta di un continuo scambio di informazioni tra i responsabili tecnici e i rispettivi staff, di un supporto gestionale per lo sviluppo di strategie di comunicazione e di marketing sportivo e, infine, di un rinnovato impegno nel sociale, con l’organizzazione di eventi da mettere in campo con associazioni e scuole di ogni livello. Abbiamo avviato una nuova fase del nostro progetto tecnico, un piano triennale per sviluppare il minibasket e il settore giovanile come asset strategici della società, per avvicinare le famiglie e i giovani a questo sport, per favorirne la crescita umana e sportiva. L’accordo con l’Umana Reyer Venezia rappresenta un ulteriore passo in avanti verso uno dei nostri principali obiettivi: crescere grandi atleti, che possano essere giocatori e persone di Serie A”.