Montebelluna d’un soffio sulla Calligaris

Nella serata di Sabato 8 Febbraio, la Calligaris Corno di Rosazzo ha disputato la prima partita casalinga del 2020. Un calendario molto particolare aveva tenuto la squadra di Corno lontana dal PalaZilio dal 21 di Dicembre scorso, in un percorso lungo tre trasferte, in terra veneta, ed un turno di riposo.

L’obbiettivo per la Calligaris era quello di trovare la massima fiducia e tornare a vincere davanti al proprio pubblico, dopo la sconfitta subita in casa di Abano nel turno precedente. Ma fra il dire e il fare, ci si è messa in mezzo un’agguerrita Montebelluna reduce da una vittoria contro Mirano. I presupposti per una bella partita c’erano tutti, da una parte Corno in cerca di riscatto e dall’altra Montebelluna in cerca di conferma.

La partita inizia con un buon avvio da parte della Calligaris che commette qualche errore sul finale e termina il primo quarto sul 15-16. La storia si ripete alla ripresa della seconda frazione di gioco, i ragazzi di Corno recuperano e conducono per buona parte del tempo ma sul finale Montebelluna accellera e una palla vagante da metà campo allo scadere dei primi 20 minuti di gioco porta gli avversari sul 37-43.

Da questo punto la partita della Csb sarà tutta in salita, costretta a rincorrere Montebelluna e sempre sotto di una decina di punti. Il terzo quarto si chiude sul punteggio di 54-65.

Durante l’ultima frazione di gioco il clima si scalda con il pubblico del PalaZilio a sostegno della Calligaris, una marcia in più che trascina tutta la squadra in una rimonta coraggiosa dei padroni di casa. L’ultimo minuto di gioco è caratterizzato da diversi timeout e falli tattici da entrambe le parti. A due secondi dallo scadere dei 40 minuti di gioco il tabellone segna 78-82, ultimo timeout per coach Zuppi che prepara l’ultima azione della partita, la rimessa è a favore della Csb e con un passaggio di Bacchin, Zacchetti sigilla l’ultima tripla della partita subendo fallo ma il fischio arbitrale arriva in contemporanea al suono della sirena. Finisce così sul 81-82 con Montebelluna che “festeggia”.

Il commento di coach Zuppi a fine partita: “Non siamo mai riusciti a prendere il giusto ritmo e abbiamo faticato nell’adattarci ai loro cambi in difesa. Da parte nostra ci sono state troppe palle perse e in alcuni momenti ci è mancata la fiducia necessaria per essere concreti in attacco. In difesa abbiamo subito la percentuali altissime di Montebelluna sul tiro da tre. Il fattore che forse ha più influito sul risultato finale sono stati i rimbalzi offensivi, che i nostri avversari sono riusciti a prendere e a trasformare in punti immediatamente.”

Corno di Rosazzo vs Montebelluna 81-82 (15-16, 37-43, 54-65)

Centro Sedia Corno di Rosazzo: Nobile 9, Floreani 8, Zacchetti 15, Macaro 2, Miniussi 8, Infanti 16, Batich 13, Bacchin 10. All. Zuppi

Giacomo Lodolo